La Nuova Sardegna

Sassari

Politica

I “ribelli” del Movimento 5 Stelle lasciano il partito e fondano il gruppo “Sassari futura”

I “ribelli” del Movimento 5 Stelle lasciano il partito e fondano il gruppo “Sassari futura”

I quattro consiglieri comunali si erano rifiutati di lasciare la maggioranza guidata da Nanni Campus: «Lasciamo un partito che non esiste più»

18 gennaio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Sassari «Dopo sessanta giorni in cui i vertici del Movimento non sono riusciti a produrre altro che una letterina in cui minacciavano di iniziare un procedimento di espulsione risolviamo noi il problema. E lasciamo un M5s che non esiste più. Che è diventato un partito della peggiore specie, in cui due persone decidono per tutti».

Così il presidente del consiglio comunale Maurilio Murru, l’assessora Laura Useri e i consiglieri comunali Patrizia Zallu e Federico Sias, il gruppo dei “ribelli” che si è rifiutato di lasciare la maggioranza cittadina guidata da Nanni Campus dopo la chiusura dell’accordo che ha portato alla candidatura di Alessandra Todde.

«L’avvocato liquidatore del M5s ha portato a compimento il suo lavoro dopo una lunga serie di insuccessi. È il sogno di Casaleggio e Grillo è definitivamente sfumato». Il gruppo questo pomeriggio ok Consiglio annuncerà il suo nuovo nome: “Sassari futura”: «Un gruppo civico con il quale porteremo avanti il nostro lavoro ultra decennale e il nostro programma». Sulle candidature alle Regionali: «Non mi candiderò - ha annunciato Laura Useri - continuerò il mio impegno civico per la città di Sassari».

La rabbia degli agricoltori

Il movimento dei trattori blocca il porto di Cagliari: «Basta con le prese in giro»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative