La Nuova Sardegna

Sassari

Violenza

Botte alla zia che nega i soldi: 25enne arrestato a Sorso

Botte alla zia che nega i soldi: 25enne arrestato a Sorso

La donna è finita in ospedale con la frattura del setto nasale

17 febbraio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Ha riempito di botte la zia che di fronte all’ennesima richiesta di denaro aveva detto di non avere i soldi disponibili. Per tutta risposta il nipote, un ragazzo di 25 anni di Sorso, l’ha picchiata ripetutamente causandole lesioni gravi che hanno richiesto il ricovero in ospedale. La donna ha riportato anche la frattura del setto nasale e ha avuto una prognosi di oltre 30 giorni di cure.

Il giovane è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Sennori che gli hanno contestato la tentata rapina e le lesioni. Dopo l’udienza di convalida, il giovane è stato trasferito nel carcere di Bancali a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Il grave fatto risale a qualche giorno fa a Sorso, nell’abitazione della zia del ragazzo. Il 25enne – come già successo altre volte – si sarebbe presentato per chiedere del denaro. La donna avrebbe cercato di prendere tempo e di convincerlo ad andare via. A quel punto il giovane – che ha diversi precedenti per reati contro il patrimonio e altro – avrebbe reagito con violenza cercando di portare via il portafoglio della zia e di impossessarsi di oggetti di valore. L’allarme è stato dato da alcuni vicini che hanno sentito le urla disperate della donna. I primi ad arrivare sono stati i carabinieri della stazione di Sennori che hanno bloccato il 25enne (ancora presente all’interno dell’abitazione) e lo hanno accompagnato in caserma per l’espletamento delle formalità. Quindi è scattato l’arresto per tentata rapina e lesioni gravi e il giudice del Tribunale di Sassari dopo la convalida ha deciso la custodia cautelare in carcere.
 

In Primo Piano
Incidente

Scontro fra auto in galleria sulla Nuoro-Lanusei: due feriti gravi

Le nostre iniziative