La Nuova Sardegna

Sassari

Tecnologia

A Stintino wi-fi gratuito per tutti in aree pubbliche e spiagge

di Argentino Tellini
A Stintino wi-fi gratuito per tutti in  aree pubbliche e spiagge

Il servizio attivato ieri, il Comune ha investito nel progetto 50mila euro

06 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Stintino Importanti novità a Stintino: a partire da ieri wi-fi gratuito per tutti in diversi punti chiave della cittadina. Lo annuncia l’amministrazione comunale: «In linea con l’impegno verso l’innovazione tecnologica e il miglioramento dei servizi offerti ai cittadini e ai visitatori», precisa la sindaca Rita Vallebella.

L’iniziativa – si parla di un investimento di 50mila euro stanziati dalle casse comunali – fa parte di un progetto più ampio che mira a promuovere la connettività e l’accesso alle informazioni, al fine di rendere Stintino una comunità più digitale e inclusiva. Le aree pubbliche in cui è stato attivato il servizio di wi-fi gratuito denominato “Stintino_wififree” riguardano per ora Largo Cala d’Oliva, Piazza dei 45 e Pozzo San Nicola. Mentre nelle spiaggia della Pelosa e delle Saline il wi-fi gratuito sarà attivato nei prossimi giorni.

Il servizio è pensato per tutti: residenti, turisti, giovani e anziani. L’obiettivo è quello di rendere la permanenza a Stintino ancora più comoda, piacevole e inclusiva, offrendo standard qualitativi moderni che rispondano alle esigenze di una società sempre più connessa. Nella struttura comunale è stato recentemente effettuato il cablaggio interno, che ha permesso di attivare un giga di fibra ampliabile sino a 10 giga. «Il progetto fibra è stato organizzato in modo tale che la struttura comunale sia un centro matrice, migliorando tra l’altro le procedure di lavoro dei dipendenti – precisa l’assessora alla digitalizzazione Maria Sara Sechi – Dal centro matrice la fibra verrà distribuita a stella a tutti gli altri edifici comunali: museo, scuole, palestra, centro sociale e ufficio turistico. Si tratta di un progetto dinamico ampliabile – continua – che ha permesso di attivare un sistema telefonico centralizzato Voip e l’installazione di point internet wi-fi gratuito, utilizzabile in tutto il territorio per esigenze presenti e future. Il costo iniziale di 50mila euro – conclude l’assessora Sechi – verrà ammortizzato con il pagamento di un’unica utenza a corpo sui servizi offerti, consentendo un netto risparmio e ammortizzando l’investimento in soli tre anni».


 

In Primo Piano
Il focus

Top 1000: aziende più forti, il personale la vera ricchezza

di Serena Lullia
Le nostre iniziative