La Nuova Sardegna

Sassari

Comune

Sassari, ecco la giunta Mascia: le donne sono quattro

di Giovanni Bua

	<br />
	Da sinistra in senso orario, Giuseppe Mascia,&nbsp;Fabio Pinna, Giuseppe Masala, Salvatore Sanna, Nicoletta Puggioni, Mario Pingerna, Maria Francesca Fantato, Lello Panu, Tore Dau, Massimo Rizzu, Patrizia Mercuri, Lalla Careddu

Da sinistra in senso orario, Giuseppe Mascia, Fabio Pinna, Giuseppe Masala, Salvatore Sanna, Nicoletta Puggioni, Mario Pingerna, Maria Francesca Fantato, Lello Panu, Tore Dau, Massimo Rizzu, Patrizia Mercuri, Lalla Careddu

Presidente del consiglio sarà Mario Pingerna (Pd). Lalla Careddu ai Servizi sociali, la dirigente scolastica Nicoletta Puggioni alla Cultura. Domani (11 luglio) il primo cittadino firmerà le deleghe

10 luglio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Sassari Giunta chiusa, con gli ultimi colpi di cesello dati stamattina, mercoledì 10, dal sindaco Giuseppe Mascia, pronto questa mattina a firmare le deleghe dopo i passaggi, più o meno formali, nelle varie segreterie dei partiti della coalizione. Su tutti quello nella direzione Dem, convocata stasera in via Mazzini, che ha dato il via libera alla ripartizione dei posti all’interno del Pd e nell’incontro di Avs sempre oggi alle 19. Domani, giovedì 11, Mascia convocherà inoltre il primo consiglio comunale del suo mandato, previsto lunedì.

Novità Si parte dunque, con una squadra composta dai nomi annunciati nei giorni scorsi sulla Nuova Sardegna, con qualche aggiustamento (anche di peso) sulla ripartizione dei ruoli e una composizione delle deleghe, cambiate in maniera importante rispetto all’ultima consiliatura, che bisognerà attendere domani mattina per conoscere.

I dem Quattro gli assessorati al Partito democratico che avrà, e questa è una delle novità, anche la presidenza del consiglio. A dirigere l’aula sarà Mario Pingerna commercialista e già presidente del consiglio comunale durante il mandato di Anna Sanna, e molto vicino a Gavino Manca. Per la sinistra del partito, rappresentata in città dal circolo Berlinguer, e in consiglio dal suo attuale segretario Stefano Manai Ferretti, in giunta siederà Maria Francesca Fantato attuale vicesegretaria del Pd Sardegna e già assessora comunale durante il mandato di Nicola Sanna, a cui andrà l’assessorato all’Urbanistica allargato alla riqualificazione ambientale. Poi i posti per la corrente Riformista, largamente maggioritaria in città e riferimento dello stesso sindaco. Incertezza su chi avrà il ruolo di vice sindaco.

Compagni di banco Si parte dai “compagni di banco” di Mascia. Il primo è Fabio Pinna, già vicesindaco e assessore all’Ambiente con Nicola Sanna e protagonista insieme a Mascia della “spallata” generazionale che ha portato alla sua candidatura. Per lui il delicatissimo ruolo di capo di gabinetto del sindaco. Poi Giuseppe Masala, capogruppo nell’ultima consiliatura che, dopo avere declinato la candidatura alle Regionali per motivi personali è tornato pienamente operativo. Per lui dovrebbe essere pronto l’assessorato al Bilancio. A Salvatore Sanna, dipendente di un istituto bancario, già consigliere nel 2014 e presidente provinciale delle Acli (e molto vicino a Silvio Lai) dovrebbero toccare i Lavori Pubblici. A Nicoletta Puggioni, formatrice e dirigente del polo tecnico Devilla, la Cultura.

Avs e Futuro Comune Seconda forza in campo è Avs di Antonio Piu, con tre consiglieri che, sommati ai due del laboratorio politico Futuro Comune, hanno fatto valere il loro peso. Qui infatti si registra la seconda novità con Avs, disposta a cedere sul numero dei posti in giunta, che avrebbe puntato i piedi per avere ruoli operativi, declinando l’offerta della carica di presidente del consiglio. Risultato: due assessorati per Lello Panu, consigliere comunale uscente, in quota Avs e per Tore Dau di Futuro Comune. A uno andrà la delega all’Ambiente, all’altro alle Attività produttive.

M5s Per il M5s, che ha tre consiglieri in aula, confermato il nome della dirigente scolastica dell’istituto comprensivo San Donato Patrizia Mercuri che avrà l’assessorato al Patrimonio. Progressisti Confermato anche, per Sassari Progressista e Solidale, due consiglieri eletti, l’ingresso in giunta di Lalla Careddu, già consigliera nel mandato di Nicola Sanna, commerciante e animatrice culturale, che avrà l’assessorato ai Servizi sociali.

Orizzonte Comune Ultimo tassello quello occupato da Orizzonte Comune, che ha come unico consigliere Massimo Rizzu, uscente e coordinatore cittadino e provinciale del movimento. Per lui dovrebbe arrivare l’assessorato alla Mobilità.

Nuovi ingressi Le nomine aprono le porte di Palazzo Ducale a cinque nuovi consiglieri. Nei Dem entreranno Antonella Fois, Rosanna Serratrice. Nel M5s Eugenio Arru, nei Progressisti Giovanni Dessole e in Orizzonte Comune Alessandro Boiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

In Primo Piano
Il caso

Riprendono le ricerche di Francesca Deidda: dopo il ritrovamento di accappatoio e byte dentale nella zona di San Vito in azione i sommozzatori

di Luciano Onnis
Le nostre iniziative