La Nuova Sardegna

Sport

la trattativa

Per il Tempio nuova dirigenza con cui rinascere

Per il Tempio nuova dirigenza con cui rinascere

TEMPIO. «Spero proprio che la situazione del Tempio si risolva al più presto, e che magari la nuova dirigenza faccia anche domanda di ripescaggio in Eccellenza». A parlare è Mario Manconi, meglio...

26 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





TEMPIO. «Spero proprio che la situazione del Tempio si risolva al più presto, e che magari la nuova dirigenza faccia anche domanda di ripescaggio in Eccellenza». A parlare è Mario Manconi, meglio conosciuto come Barranco, che dei galletti è sempre il primo tifoso. «L’anno scorso abbiamo avuto una stagione negativa, ora mi aspetto però che la squadra vista la sua tradizione ed il suo blasone torni quanto prima nella massima serie regionale. Questa città merita per lo meno di restare in un campionato di qualità».

Ma cosa succede in casa Sef Tempio? Praticamente da inizio aprile, cioè dalla fine dello scorso campionato che ha sancito la retrocessione dei galletti in Promozione, sono in corso delle trattative per un cambio della guardia ai vertici societari, ma sinora nonostante parecchi incontri l’intera situazione non si è ancora sbloccata. «Posso confermare – ha detto Salvatore Scano, che svolge il ruolo di addetto stampa e dirigente della compagine azzurra – che è intenzione sia mia che della presidentessa Caterina Pala terminare il nostro mandato e lasciare la squadra a una nuova dirigenza. Dobbiamo chiudere alcune cose ma in pratica il nostro ciclo è terminato con la fine dell’ultimo campionato. Abbiamo sinora avuto trattative con tre gruppi diversi, ma in pratica solo una sta continuando con profitto e potrebbe avere anche degli sviluppi immediati».

Sulle tempistiche della trattativa Scano si è mostrato fiducioso. «Diciamo che potrebbe esserci importanti novità anche questa settimana – ha proseguito – perché su molte cose ci siamo in pratica già accordati. Restano però da definire dei dettagli importanti, ma la mia sensazione è che si potrebbe arrivare presto ad un’intesa».

Riguardo ai nomi dei potenziali nuovi plenipotenziari azzurri Scano non si è giustamente sbottonato, ma in città gira voce da tempo che una cordata composta da un gruppo di ex dirigenti è fortemente interessata a rilevare la squadra azzurra. Tra l’altro si mormora che sarebbe già pronto sia il mister che lo staff che dovrebbe guidare i galletti. Dal canto loro i potenziali nuovi dirigenti preferiscono al momento trincerasi dietro un “no comment” sulle loro intenzioni, ed in pratica questo è un sintomo che la situazione al momento appare non lontana dall’accordo finale. Ora non resta che aspettare l’esito delle prossime riunioni, e poi si potrà finalmente parlare del nuovo staff sia dirigenziale che tecnico della squadra. Marco Giordo

In Primo Piano
Il soccorso

Giovane amazzone cade da cavallo alla processione di Beata Maria Gabriella a Nuoro: è grave

Le nostre iniziative