La Nuova Sardegna

Sport

SERIE B

Verdetti negli ultimi 90’, Padova in Lega Pro

PALERMO. Tutto rinviato agli ultimi 90’ che si preannunciano da brivido, sia per la promozione diretta in serie A che per la conquista di un posto nei playoff. L’Empoli, infatti, non riesce a...

26 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





PALERMO. Tutto rinviato agli ultimi 90’ che si preannunciano da brivido, sia per la promozione diretta in serie A che per la conquista di un posto nei playoff. L’Empoli, infatti, non riesce a chiudere la partita e dovrà battere venerdì sera il Pescara per la certezza della serie A diretta. A Cittadella, la squadra di Sarri (espulso così come Hysaj e Djuric a conferma di un match vibrante) non andando oltre il pari (2-2) non riesce a capitalizzare il ko interno della diretta concorrente Cesena e deve volgere lo sguardo sul Latina, vincente d’autorità al Manuzzi e ora terza in classifica (a due punti proprio dall’Empoli) e unica che può insidiare i toscani. A Cesena, una rete di Crimi nel primo tempo e una doppietta di Laribi nella ripresa hanno deciso la gara a favore della squadra di Breda (venerdì sfida con lo Spezia) lasciando di stucco i tifosi romagnoli ( che sognavano ben altro esito. Entrambe sono comunque sicure di disputare i playoff. Il Palermo riesce finalmente a toccare quota 85 ad eguagliare (può migliorare questo primato) il record di punti in Serie B. Fino ad ora c’erano riusciti solo Chievo (guidato da Iachini), Juventus e Sassuolo. Padova retricesso in Lega Pro.

I risultati della 41ª giornata.

Avellino - Reggina 3-0; Brescia - Juve Stabia 4-1; Carpi - Lanciano 2-2; Cesena - Latina 1-3; Cittadella - Empoli 2-2; Crotone - Trapani 2-1; Novara - Varese 0-0; Pescara - Modena 2-2; Siena - Padova 2-0; Spezia - Bari 2-0; Ternana - Palermo 1-2.

La classifica. Palermo 85 punti; Empoli 69; Latina 67; Cesena 65; Modena 63; Crotone 62; Siena (-8) e Spezia 61; Bari (-4) 60; Lanciano e Avellino 59; Trapani 57; Carpi e Brescia 56; Pescara 52; Ternana 48; Cittadella 46; Varese e Novara 44; Padova 38; Reggina 28 (-3); Juve Stabia 19.

In Primo Piano
Macomer

Accoltellò un ragazzo per una sigaretta. Pace tra i genitori: «Lo perdoniamo»

di Alessandro Mele
Le nostre iniziative