La Nuova Sardegna

Sport

il caso

Hackett squalificato per sei mesi

Hackett squalificato per sei mesi

Potrà ricorrere in appello ma il suo futuro a Milano è incerto

25 luglio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





ROMA. Il giudice sportivo nazionale ha inibito Daniel Hacket a svolgere attività federale e sociale per sei mesi a partire dal 12 ottobre 2014 (data di inizio del Campionato di Serie A) per aver violato gli articoli 42 sexies (Atleta di interesse Nazionale) e 38 (Dichiarazione a mezzo stampa) del Regolamento di Giustizia. Lo ha reso noto la Fip. Il giocatore di Milano, il 18 luglio scorso, aveva lasciato il raduno della Nazionale in corso di svolgimento a Trieste senza previa autorizzazione dello staff azzurro e senza alcun giustificato motivo.

Il procuratore federale aveva chiesto la pena di cinque mesi più le aggravanti. Per Hackett, prima dell’udienza, aveva parlato il suo agente Mario Scotti: «Daniel ha sbagliato, ma si è trovato nel panico. Il suo futuro? Con Milano non abbiamo ancora parlato, ci stanno chiamando un sacco di squadre anche dall’estero, questo sì, ma la volontà di Daniel e di giocare per Milano».

Elezioni regionali 2024
Il voto

Elezioni regionali, i dati sull’affluenza alle 19: 44,1 per cento

Le nostre iniziative