La Nuova Sardegna

Sport

L’usato sicuro di Dramè e Biava In avanti ci pensa Bonaventura

L’Atalanta non canta mai fuori dal coro e si presenta ai blocchi di partenza della prossima stagione con le certezze di sempre. Nessuna rivoluzione a Bergamo a partire dal mister Stefano Colantuono e...

29 agosto 2014
1 MINUTI DI LETTURA





L’Atalanta non canta mai fuori dal coro e si presenta ai blocchi di partenza della prossima stagione con le certezze di sempre. Nessuna rivoluzione a Bergamo a partire dal mister Stefano Colantuono e dal suo “4-3-3” che è il marchio di fabbrica della formazione orobica.

Le novità riguardano l’assetto difensivo dove sono arrivati il promettente Zappacosta dall’Avellino e i due “usati sicuri” Dramè dal Chievo e Biava dalla Lazio. Difesa e centrocampo solidi mentre la fantasia è riposta nei piedi e nelle intuizioni di Moralez e Bonaventura. In avanti poi palla a Denis, il bomber argentino. (v.b.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

In Primo Piano
La storia

Arzachena, in vendita lo stabile che ospita il museo più piccolo d’Italia

di Giovanni Gelsomino
Le nostre iniziative