La gioia e la delusione di Zibala de Gonare retrocessa dai giudici

Galà a Chilivani con il pubblico delle grandi occasioni Nell’altra corsa internazionale vittoria di Vanadio da Clodia 

CHILIVANI. Retrocessione per la favorita Zibala de Gonare nel “Premio Istituto Incremento Ippico della Sardegna”. Pomeriggio coperto e pista in buone condizioni per la giornata “clou” della riunione primaverile. Le corse internazionali hanno riservato qualche sorpresa. In realtà, la favorita Zibala de Gonare viaggiava sempre in testa, e in dirittura andava a vincere chiaramente. Ma i commissari rilevavano una deviazione dalla linea di corsa sia di Zibala che di Zimbar, negli ultimi 200 metri e li retrocedevano al secondo e terzo posto, per aver danneggiato Zio Frac (C. Calaresu-GM. Pala-A. Citti) terzo arrivato, il quale si vedeva assegnare la vittoria a tavolino.

Delusione per una decisione sicuramente sofferta da parte dei giudici, ma suffragata dall’attento esame della ripresa frontale dell’arrivo. Nell’altra corsa internazionale “ Conferenenza Internazionale Anglo arabo”, vittoria scontata di Vanadio da Clodia (M. Modanesi-M.Narduzzi-G. Marcelli) allevato a Roma (non in Toscana) che va subito in testa e controlla la corsa. Poi nella dirittura d’arrivo stacca per andare a vincere con largo margine su Zaira, Zamunda e Zerozerosette.

Il “Premio Emirates Breeders”, per i puro sangue arabo anziani è andato a Tabasco (G. Floris-S. Muroni-A. Fresu)che ha condotto la corsa sino alla dirittura, quando scattava per difendersi dagli alfieri di A.E. Pinna Vulcanobybonorvesu e Tancredi, quarto Vento di Gallura. Il “Gran Premio A.S.T.E. Memorial Bebo Ardu”, riservato ai puledri puro sangue arabo, è stato da subito condotto da Ziu Todde (B.Meloni-M. Migheli-M. Rossini) che stacca e affronta a grande velocità il tornante, allargandosi pericolosamente sino quasi a fermare. Riesce però a ripartire e a recuperare, allo steccato esterno, riagguantando la vittoria su Zuighe by Iglesias e Zaffiro de Lottas, quarto Zurfuru.

In debutto di serata Bunora de l’Alguer (Scud. S. Giuliano-GM. Pala-A.Fele) conquista la seconda vittoria in carriera, mentre Fun Story naufraga senza attenuanti. Andirla è la protagonista che va in testa e conduce sino all’imbocco in dirittura quando entra nel mirino di Bunora che rifà terreno e la batte. Nei tre anni ed oltre, Pr. Cortal, El Cabezon fa da battistrada a Sardegna mia che alla dirittura opposta forza l’andatura e si presenta in testa al rettilineo finale. Dipinto (LaduL./Piras S.-S. Cargiaghe-A. Fele) la tallona e riesce ad agganciarla e superarla di un’incollatura. Note positive sono venute dal ritorno della tradizionale corsa con i cavallini del Giara Club di Oristano e dall'inserimento nell'ippica nazionale delle ultime due corse (per p.s.a e anglo arabi, per la prima volta). Domenica prossima verrà recuperata la giornata ippica dedicata ai Rotary Club.

Diego Satta



WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes