Tricolori juniores, l'oristanese Patta campione d'Italia nei 100 metri

A Grosseto il velocista isolano non ha rivali nello sprint. Argento per Porcu negli under 20

GROSSETO. È Lorenzo Patta l’uomo-copertina della prima giornata ai campionati italiani Juniores e Promesse di Grosseto. Lo sprinter sardo delle Fiamme Gialle, nella sua prima gara dell'anno, ha trionfato con 10.31 nei 100 metri e si è aggiudicato l’appassionante duello con il siciliano compagno di club Nicholas Artuso.

L’evento tricolore allo stadio Zecchini ha restituito un Patta in grande spolvero, dopo essere stato frenato nell’ultimo anno da problemi muscolari: il ventenne ha brillato nei tre turni del pomeriggio, cominciando da 10.44 in batteria, a un centesimo dal vecchio personale, poi lo ha superato con 10.36 e infine ritoccato ancora nel turno che ha assegnato il titolo. Sempre nei 100 metri ottimo risultato anche per l’altro velocista sardo, Leonardo Porcu, argento negli under 20.


Qualificazione senza patemi per la finale del lancio del giavellotto junior U20 per il campione italiano uscente Jhonatam Maullu (Dinamica Oristano). Forte del suo record italiano di 73,06, l'atleta di origini brasiliane ha messo al sicuro la finale con un solo lancio iniziale.

Sempre in questa gara si è guadagnato l'accesso alla finale di oggi il campione sardo Gabriele Sulas (Cus Sassari) che ha lanciato con il nuovo personale di 53,63 metri. Non ha passato il turno invece Tobia Seu (Oristano) che ha lanciato 45,43. Qualificato per la finale del salto in lungo junior U20 anche Felipe Tommasini (Cus Sassari) che dopo due nulli ha saputo trovare un buon salto a 6,89 che gli ha dato l'accesso alla gara per il titolo di oggi.

Qualifica ok nei 400 metri junior per Luca Zoncu (Oristano) con il buon 49"27 ed eliminazione per Matteo Mocco (Cortoghiana) con 50"40.

Eliminate nelle qualificazioni dei 400 metri promesse Camilla Pitzalis (Cus Cagliari) e Patricia Amali Imprugas (Amsicora) con 58"64 e 57"30.
 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes