Cagliari a Torino senza tre giocatori nazionali, Di Francesco adirato

Eusebio Di Francesco

L'allenatore ha dichiarato pubblicamente tutta la sua contrarietà alle gare di campionato troppo vicine alle nazionali

CAGLIARI. Cagliari contro la Juventus senza i reduci della nazionale uruguaiana, Godin positivo al Covid e Nandez negativo, ma tenuto fuori per precauzione dalla trasferta di Torino. Di Francesco non è contento. E lo dice. «Non capisco queste gare ravvicinate con le nazionali, c'è rabbia - si è sfogato in conferenza stampa - noi però dobbiamo tramutare questa rabbia in qualcosa di utile. Certo, questo calendario svantaggia tutti, pure la Juventus. Come si fa a far giocare le partite di notte il mercoledì sera? Chiaro che poi i giocatori tornano il giovedì alle 10 di sera. Ora dovranno stingere i denti. Come stanno? Lo vedremo dopo la gara di domani , lo scopriremo solo vivendo».

Mancherà anche Lykogiannis, un altro pezzo in meno a causa degli impegni internazionali. «Nandez, Godin, Lykogiannis- dice- tutti giocatori che stanno facendo molto bene - sottolinea l'allenatore - Ma bisognerà fare di necessità virtù e chi giocherà vorrà mettersi in mostra. Avremo 21 o 22 convocati. Certo, mi sarebbe piaciuto preparare una partita come avrei voluto». Tripaldelli in rampa di lancio. Ma il tecnico non si sbilancia. «Aspettatevi di tutto - avverte rivolto ai giornalisti - se voi siete in alto mare con la formazione lo sono pure io. Serve equilibrio, ma un giocatore come Nandez in rosa non c'è. Può accadere davvero di tutto: ho una notte e un allenamento di rifinitura per vedere alcune cose».

La Juventus è la Juventus anche quando è un cantiere. «Hanno qualità dappertutto - questo il giudizio di Di Francesco - cambi, giocatori di altissimo livello e un Morata in splendide condizioni. È una squadra forte». La partita? «Al di là di tutto - raccomanda il tecnico - andremo a Torino per fare bene, a giocarcela, a mostrare le nostre qualità. Non dobbiamo recitare il ruolo di vittima sacrificale, dobbiamo essere al massimo sotto il profilo mentale e crederci».

Per la difesa Klavan sembra il favorito per la sostituzione di Godin. Mentre a centrocampo si contendono lo spazio occupato da Nandez, Oliva e Caligara. Ma, vista la situazione, Di Francesco potrebbe anche decidere di cambiare modulo. (Ansa).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes