La Dinamo alle Canarie per inseguire un’impresa

Stasera alle 20,30 i sassaresi fanno visita alla corazzata Iberostar Tenerife Dopo il +20 dell’andata, una vittoria significherebbe qualificazione ai playoff

SASSARI. All’andata fu un’impresa da consegnare agli annali, oggi sotto il sole delle Canarie serve una partita quasi perfetta. Tra la Dinamo e la qualificazione ai playoff della Champions League c’è di mezzo la corazzata Iberostar Tenerife. Stasera alle 19,30 (in Italia saranno le 20,30) i ragazzi di Gianmarco Pozzecco scendono in campo alla Santiago Martin Arena di San Cristobal de La Laguna nella quinta e penultima gara della regular season della competizione continentale.

I sassaresi e i canarini, che nel campionato spagnolo occupano il terzo posto alle spalle di Real Madrid e Barcellona, arrivano a questo confronto appaiate al primo posto del girone A, con il Banco di Sardegna avvantaggiato dalla larga vittoria ottenuta lo scorso novembre al PalaSerradimigni. Quella sera il match termino 92-72 a favore di Bilan e compagni e si trattò di un vero e proprio miracolo sportivo: prima di tutto per le condizioni nelle quali si erano presentati, ovvero senza Stefano Gentile (infortunato), Filip Kruslin e Kaspar Treier (alle prese con il Covid-19); poi per il grave infortunio capitato a Vasa Pusica nel primo tempo; infine per la grande partenza degli ospiti, che poco prima di metà gara avevano 13 punti di vantaggio. Poi la grande rimonta della Dinamo, trascinata da uno Spissu stratosferico (14 punti e 15 assist) e da un Justin Tillman che per una volta fu all’altezza della situazione. Per l’ala americana, che quella sera segnò 21 punti in 22 minuti, quella di oggi potrebbe essere una delle ultimissime prove d’appello.

Dopo avere vinto le prime tre gare del girone d’andata, la Dinamo ha fallito malamente il primo match point qualificazione, cadendo a sorpresa in piazzale Segni contro il Bakken Bears, sino a quel momento a zero punti. A questo punto, per evitare brutte sorprese, i sassaresi hanno l’obbligo di vincere una delle ultime due gare, entrambe in trasferta: e dunque oggi, oppure il 20 gennaio a Istanbul in casa del Galatasaray.

Sul parquet dell’Iberostar, che sabato ha perso in volata contro la capolista Real Madrid, la Dinamo si presenta comunque al gran completo e con il morale alto, dopo la vittoria ottenuta domenica a Bologna all’overtime contro l’Unahotel Reggio Emilia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes