Nella serie B di volley Palau non ha rivali: travolto il Settimo

Le galluresi hanno battuto nettamente la squadra milanese In B2 sconfitta la Gemini Olbia, terza vittoria per Ossi

SASSARI. Si allunga fra le mura amiche la striscia vincente del Capo d’Orso Palau, che ha superato con un 3-0 che non ammette repliche (25-17, 25-13, 25-16) il Settimo Milanese nel campionato di B1 femminile di pallavolo. «Loro sono una squadra giovane – spiega il tecnico Antonio Guidarini – e noi l’abbiamo affrontata con la giusta concentrazione, facendo il nostro. e così forse alla fine è risultato più facile del previsto. Ora nella classifica avulsa, unendo i nostri risultati con quelli delle squadre dell’altro girone, siamo al quarto posto. Dobbiamo dare il meglio di noi nell’incontro di mercoledì prossimo sul campo dell’Albese, per provare a risalire ancora di più la classifica. Siamo consapevoli che è un’avversaria molto forte, e che per fare risultato dovremo essere in grado di giocare una pallavolo di alto livello, ma ci vogliamo provare. Se il nostro obiettivo è quello di puntare al vertice questi sono dei test fondamentali, nei quali dobbiamo saperci esprimere».

In B2 la San Paolo Teti Aqe Cagliari ha piegato in casa l’Hermaea Gemini Olbia in soli tre set (25-16, 25-10, 25-21), riguadagnando prontamente la vetta solitaria del mini girone sardo visto che la Smeralda Ossi ha infilato la sua terza affermazione consecutiva imponendosi sul proprio campo al tie-break (21-25, 25-22, 25-14, 21-25, 15-12) sull’Alfieri Antes Smart Soa Cagliari. «Due squadre che fra andata e ritorno hanno dimostrato di equivalersi – è l’analisi del coach dell’Alfieri Andrea Loi – e pur non conoscendo a fondo le formazioni laziali penso che ci potremo collocare in una posizione tranquilla di classifica anche nella seconda fase».

«Loro puntano molto sugli attacchi dalle bande – risponde l’allenatore della Smeralda Alberto Baldereschi – mentre noi proviamo a proporre un gioco più vario, ma per quello che si è visto sul campo le scelte funzionano per entrambe. In settimana la Federvolley nazionale ha comunicato ufficialmente il blocco delle retrocessioni dai campionati nazionali, quindi siamo già sicuri di disputare la B2 anche l’anno prossimo. Vogliamo quindi onorare il resto della stagione provando a fare il meglio possibile, utilizzando le gare che restano per acquisire esperienza, un qualcosa che in futuro ci tornerà molto utile”. Nella serie B maschile il derby cagliaritano è andato al Sarroch, capace di avere ragione sul filo di lana (25-23, 25-18, 19-25, 23-25, 15-12) di un Cus Cagliari mai domo, che ha risalito la china dopo essere andato sotto per due set a zero, e che grazie al punto conquistato rimane in ogni caso alla guida del mini girone isolano. Netta vittoria invece per l’Olimpia Sant’Antioco (3-0, 25-18, 26.-24, 25-19) nei confronti della Silvio Pellico Sassari, un risultato a seguito del quale il tecnico sassarese Alberto Peltz ha rassegnato le dimissioni. La società deciderà nelle prossime ore a chi affidare la guida tecnica.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes