Champions league di basket, Dinamo ko in casa contro Saragozza

Dinamo-Saragoza 83-95 (foto Mauro Chessa)

Una partita giocata all’inseguimento, risultato 83-95

SASSARI. Inizia male l’avventura della Dinamo nei playoff della Champions League di basket. Al PalaSerradimigni i sassaresi perdono 83-95 contro il Casademont Saragozza, al termine di una partita giocata all’inseguimento per 39 minuti. Gara tutta in salita per i sassaresi, che hanno dovuto fare a meno di Bendzius, dolorante a un ginocchio dopo la sfida di sabato contro Venezia.

Non sono bastate le grandi prove di Spissu e Bilan, autori di 24 e 26 punti. Saragozza parte forte e piazza subito un break di 17-2, la Dinamo stringe i denti e si riporta in partita riuscendo ad arrivare alla prima sirena sul 19-23. Bilan soffre le “cure” dei lunghi avversari, Burnell non si accende e il solo Spissu non basta per tenere in piedi la baracca: il Banco cerca comunque di reagire e a metà secondo quarto tocca il -1 con due tiri liberi di Spissu (34-35), prima di perdere nuovamente contatto e arrivare a metà gara sul 40-47.

Il terzo quarto è ancora più duro, con gli spagnoli che si mettono a bombardare da oltre l’arco (quattro triple di fila per Sulaimon) e scappano via, toccando il +18 (57-75) in avvio di quarto periodo. A quel punto la Dinamo getta il cuore oltre l’ostacolo, trascinata da uno Spissu monumentale e risale sino al 71-80. Il play sassarese però è l’unico a fare canestro, insieme a Bilan, e dopo la tripla del -6 mandata sul ferro a 5’ dalla fine il Banco crolla definitivamente, con il carneade Barreiro che bombarda senza pietà e permette agli spagnoli di chiudere sul +12.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes