Battuto anche dal Verona 2-0 il Cagliari sprofonda verso la serie B

Nainggolan in azione nella gara contro il Verona

Gol di Barak e Lasagna nella ripresa al termine di una partita senza nerbo della squadra rossoblù

CAGLIARI. Il Cagliari sprofonda ancora. Anche contro il Verona prestazione negativa condita da una nuova sconfitta che tiene inchiodato il Cagliari al terz’ultimo posto, quando il conto alla rovescia verso la fine del campionato è ora a meno 9. Uno 0-2 in cui il Verona ha giocato la sua onesta partita, mettendo in mostra le sue qualità, e il Cagliari che non ha mostrato quello spirito battagliero che l’allenatore si augurava alla vigilia dell’incontro.

Nella formazione iniziale la sorpresa Cerri in attacco al fianco di Joao Pedro. Per il resto scelte quasi scontate con Nandez spostato a centrocampo al posto dell’affaticato Marin (tre partite in otto giorni con la nazionale rumena), con lui Nainngolan e Duncan, Zappa e Lykogiannis sugli esterni nel 3-5-2 completato davanti a Cragno dal terzetto Rugani, Godin e Klavan.

La prima occasione è per il Verona all’11’: punizione calciata da Veloso e grande risposta di Cragno che vola sulla sua destra per sventare la minaccia. Risponde il Cagliari al 19’ con un break di Nainggolan che serve Joao Pedro, tiro e parata in angolo dell’ex Silvestri.  Ma è il Verona a menare la danza, con il Cagliari che deve stare coperto e subire il gioco fatto di passaggi e verticalizzazioni del Verona.

Brividi al 23’, quando Lasagna viene servito in area e calcia al volo di sinistro, il pallone però finisce sopra la traversa.  I rossoblù soffrono ma tengono botta. Occasionissima per il Cagliari al 36’, con un cross di Nandez che sfila in area e arriva a sinistra a Lykogiannis che però tira in malo modo con il piede mancino e manda la sfera alle stelle.

La ripresa si apre con un Cagliari più propositivo, grazie anche allo spostamento sulla fascia destra di Nandez, con l’arretramento di Zappa sulla linea della difesa. Ma dopo una bella iniziativa al 7’ di Nandez, con Joao Pedro che arriva in ritardo alla deviazione, il Verona passa in vantaggio con Barak, lasciato colpevolmente solo: il suo tiro dalla distanza è una rasoiata che finisce alle spalle di Cragno.

Il Cagliari cerca di scuotersi e al 10’ Joao Pedro serve in profondità Cerri che di punta prova a segnare ma Silvestri respinge. Al 16’ triplo tiro del Cagliari: prima Lykogiannis si fa respingere la conclusione, poi Cerri che trova il corpo di un avversario e infine Zappa che spedisce la palla fuori.  Entrano Pereiro, Simeone e Asamoah, e poi Marin al posto del dolorante Nandez.  Il Cagliari preme e al 20’ Simeone, servito splendidamente da Duncan, colpisce in pieno il palo con una conclusione in spaccata.

Prova il Cagliari, a sfondare, ma le iniziative sono episodiche. E il Verona riesce a difendersi bene. Al 35’ fiammata di Marin, che servito in area da Joao Pedro sfiora il palo con un bel destro. Al 37’ esce Duncan ed entra Pavoletti. L’attaccante livornese ci prova al 39’ con un tiro a rientrare che però si perde sul fondo. Al 95’ Salcedo per il Verona colpisce a sua volta il palo. Poi al 97' c'è la rete del 2-0 di Lasagna che chiude tutti i conti.

Rossoblù battuti e ormai senza paracadute verso il baratro della retrocessione. Davvero, ora, dopo la terza sconfitta consecutiva su sei gare della gestione Semplici, solo un miracolo  può tirar fuori la squadra da questa situazione.

Cagliari (3-5-2): Cragno, Rugani, Godin, Klavan (16' st Pereiro), Zappa, Nandez (27' st Marin), Nainggolan, Duncan (37' st Pavoletti), Lykogiannis (16' Asamoah,) Joao Pedro, Cerri (16' st Simeone). (1 Aresti, 31 Vicario, 40 Walukiewicz, 16 Calabresi, 44 Carboni, 3 Tripaldelli, 14 Deiola). All.:Semplici.

Verona (3-4-2-1): Silvestri, Ceccherini, Lovato (32' st Magnani), Di Marco, Faraoni, Tameze (10' st Sturaro), Veloso, Lazovic, Barak (21' st Bessa), Zaccagni (32' st Salcedo), Lasagna. (22 Berardi, 25 Pandur, 13 Udogie, 19 Ruegg, 36 Amione, 14 Ilic, 90 Colley). All.: Juric

Arbitro: Doveri di Roma.

Reti: nel st, 9' Barak, 53' Lasagna.

Note. Angoli: 6- 5 per il Cagliari. Recupero: st 1' e pt 8'. Espulso: Juric per espressione blasfema. Ammoniti: Lovato, Klavan, Sturaro per scorrettezze, Lazovic per proteste. (ANSA).


 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes