Cagliari, Semplici: «Con questa grinta possiamo salvarci. Adesso avanti così»

L'allenatore rossoblù si gode la vittoria: «Non illudiamoci, strada in salitaò. Marin è stato in dubbio fino all’ultimo, gran partita la sua»

CAGLIARI. Una risposta bella e importante. Così definisce il successo del Cagliari Leonardo Semplici. «Ci voleva davvero – esclama in conferenza stampa –, anche perchè fa capire ai ragazzi che se giochiamo con questo carattere, possiamo davvero raggiungere il nostro obbiettivo».

Detto questo, però, l’allenatore rossoblù non si illude. «Non dobbiamo mollare. Abbiamo fatto un passo avanti determinante, ma la salvezza è da costruire. Comunque chi diceva che eravamo morti, è servito. Ci siamo, siamo vivi e lotteremo sino in fondo».


Due volte in svantaggio con due reti di scarto, poi la vittoria. «Questo deve essere il messaggio per lo spogliatoio e per tutti i giocatori – sottolinea Semplici –. Abbiamo fatto alcune partite in cui pur non meritando di perdere come contro lo Spezia o contro il Verona, nonostante avessimo costruito diverse occasioni, abbiamo ceduto. Ma dopo la gara con l’Inter, c’è stata una presa di coscienza da parte di tutti. Insomma possiamo salvarci».

Marin e Radja i migliori? «Marin era in dubbio sino a mezz’ora dall’inizio – ricorda Semplici –. Devo ringraziare lo staff tecnico che ha messo in piedi il giocatore, visto che poi ha fatto una gran partita. E poi Radja certo. Ma parlare del singoli non è possibile, sono stati bravi tutti, quelli che hanno segnato e anche gli altri».

La salvezza? «Il cammino è in salita. Non illudiamoci, dobbiamo migliorare ancora. Ma siamo sulla buona strada, anche se per ora, davvero non abbiamo fatto niente. La salvezza è da costruire».

«La cosa che mi preme sottolineare – aggiunge Semplici – è l’aspetto caratteriale. I ragazzi hanno fatto una partita importante sotto il profilo del sacrificio. E’ vero che abbiamo commesso tanti errori, ma volevamo vincere a tutti i costi. I tre punti ci devono dare la forza per andare a giocare a Udine e fare un’altra prestazione importante».

Infine Cerri, il match winner. « Il ragazzo meritava questa rete. La stava cercando, spesso ha sbagliato gli appuntamenti in cui è stato chiamato, ma stavolta ha contribuito in maniera determinante a questo successo».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes