Il Cagliari vuole chiudere il campionato in bellezza

Joao Pedro. Il capitano del Cagliari ha segnato sinora in questa stagione 16 reti, dopo le 18 dello scorso campionato

Se batte il Genoa risale la classifica e incassa qualche milione di euro in più. Joao Pedro a caccia del record personale di gol

CAGLIARI. Ultima di campionato, tra due squadre che hanno raggiunto il proprio obiettivo. Detta così Cagliari-Genoa potrebbe essere paragonata a un’amichevole. In palio c’è qualche milione di euro, questo è sufficiente per garantire che sarà una gara “vera” tra formazioni che hanno tutto l’interesse a portare a casa i tre punti. In caso di vittoria e di risultati favorevoli dagli altri campi, i rossoblù potrebbero chiudere la stagione al dodicesimo posto e sarebbe un bel salto in avanti. A livello economico il 17° posto dà diritto a 2,8 milioni di euro di piazzamento, l’attuale sedicesimo alla compagine guidata da Semplici garantisce 3,2 milioni di euro. Il “piatto” diventa più ricco man mano che si sale. Chi si classifica 15° prende 3,6 milioni, il quattordicesimo posto vale 4,1 milioni di euro. Si sale a 4,6 milioni per il 13° fino ai cinque milioni del dodicesimo. In un periodo di pandemia, con i bilanci colpiti pesantemente dal covid, incassare qualche milione in più diventa fondamentale.

Ritocchi. Semplici ha annunciato due-tre novità nella formazione iniziale rispetto a quella che ha sfidato il Milan. Quali? Non lo ha anticipato. Chissà che non vedremo dall’inizio la coppia d’attacco Pavoletti-Simeone, con Joao Pedro alle loro spalle. In questo caso Nainggolan giocherebbe a centrocampo al fianco di Marin. Potrebbe esserci spazio per Rugani al posto di uno tra Ceppitelli o Carboni. Anche Duncan potrebbe avere una chance, ma Deiola sta bene, il suo rendimento nella fase cruciale della stagione è stato ottimo, non concedergli la passerella finale sarebbe forse troppo.


Gli avversari. Il Genoa non farà sconti. L’ex Ballardini, protagonista sulla panchina del Cagliari della galoppata salvezza nella stagione 2007-08, vorrebbe chiudere in bellezza. «Ci siamo guadagnati questa partita con serenità, con gioia - le parole del tecnico dl Grifone -, pieni di soddisfazione. Giocheremo contro una squadra che ha raggiunto l'obiettivo, quindi andiamo in Sardegna e vogliamo fare bella figura. Chiudere vince ndo sarebbe il massimo».

Statistiche. Il Cagliari, a quota nove vittorie in questo campionato, potrebbe chiudere la stagione con meno di 10 successi per la prima volta dal 2014/15. Otto in quel caso. Cagliari (544) e Genoa (526) sono due delle tre squadre che hanno subito più tiri nel corso di questo campionato: meno soltanto del Crotone (584). Joao Pedro ha realizzato tre reti contro il Genoa in Serie A, tutte arrivate in Sardegna: una al Sant'Elia nel 2017 e due alla Sardegna Arena. L’obiettivo è chiudere in bellezza. Con una doppietta eguaglierebbe il record di gol in una stagione, 18. Mattia Destro è andato a segno nelle ultime tre partite giocate contro i Quattro Mori: due reti col Bologna, l’ultima con il Genoa nella gara d’andata. In generale, l’attaccante dei liguri ha segnato sette gol nella competizione contro i rossoblù isolani. Più che contro qualsiasi altra avversaria attualmente nella competizione. Il Cagliari, naturalmente, si augura che oggi resti a bocca asciutta.

Questi i convocati. 1 Aresti, 2 Godin, 3 Tripaldelli, 4 Nainggolan, 8 Marin, 9 Simeone, 10 Joao Pedro, 14 Deiola, 15 Klavan, 17 Tramoni, 18 Nandez, 19 Asamoah, 20 Pereiro, 22 Lykogiannis, 23 Ceppitelli, 24 Rugani, 25 Zappa, 27 Cerri, 28 Cragno, 30 Pavoletti, 31 Vicario, 32 Duncan, 33 Sottil, 44 Carboni.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes