Poz a metà del guado Ora potrebbe restare

Via al confronto tra coach e società per la prossima stagione Le scelte sul roster sono vincolate alla decisione sul tecnico

SASSARI. Prima le decisioni sul coach, soltanto dopo arriverà tutto il resto. La Dinamo prende tempo ma intanto nel quartier generale biancoblù si inizia a parlare del futuro.

Il nodo principale da sciogliere resta quello dell’allenatore, con una situazione che è in rapida evoluzione. Coach Gianmarco Pozzecco, come è noto, ha ancora un anno di contratto e sino a una decina di giorni fa nessuno al mondo avrebbe scommesso un centesimo sulla sua riconferma.

Invece dopo i dieci giorni di sospensione, il rientro in sella da gara2 e la chiusura amara ma comunque a testa altissima della corsa nei quarti di finale, sembrano essersi aperti spiragli interessanti legati a un rinnovo della fiducia. Nella discussione sul futuro, che non dovrebbe essere in alcun modo condizionata dal bilancio delle cinque partite contro la Reyer Venezia, entrano in ballo fattori quali budget, scelte di mercato e possibilità di trattenere i pezzi pregiati.

Tra i giocatori sotto contratto ci sono Marco Spissu, Stefano Gentile, Kaspar Treier e Jack Devecchi, oltre a Ousmane Diop, che sta disputando i playoff della A2 con Torino dopo una regular season da assoluto protagonista. Nel caso di Spissu, che è sul taccuino di vari club sia in Italia che all’estero (una sarebbe il Baskonia), andranno valutate anche eventuali proposte.

Jason Burnell a 24 anni ancora da compiere è pronto a spiccare il volo e sarà molto difficile da trattenere. Eimantas Bendzius ha un biennale con opzione di uscita bilaterale e nel suo caso la conferma potrebbe non essere così complicata. Tutta da giocare la partita relativa a Miro Bilan, 32 anni, da due stagioni a Sassari, che già lo scorso anno ha accettato una sensibile riduzione dell’ingaggio legata alla pandemia e che – a prescindere dall’offerta a livello economico – per essere confermato ha bisogno di un allenatore che gli faccia ruotare la squadra attorno, e quell’allenatore dovrebbe possibilmente essere Pozzecco.

Tutta da valutare la posizione dei croati Filip Kruslin e Toni Katic, del centro americano Ethan Happ, del baby sassarese Marco Antonio Re e della guardia serba Vasa Pusica, che come Devecchi è alle prese con la riabilitazione del ginocchio operato. (a.si.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes