Il Calangianus con Cissè manda ko l’Oschirese

Dopo un anno di assenza i giallorossi tornano al “Signora Chiara” e festeggiano Vittoria dedicata a Dipellegrini. In evidenza i giovanissimi Tanda e Ricciu

Calangianus1

Oschirese0

CALANGIANUS: Gobbi, Patta(32’ st Gori), Tusacciu (8’ st Ricciu), Centeno, Giannmalva, Ligios, Cessè, Torresi, Milia (41’st Inzaina P.), Sambiagio (32’ st Fredermann), Secchi (st Melis). All.: Rusani.

OSCHIRESE: Asara P., Sanna, Asara A., Tanda, Budroni D., Unali, Vargiu, (10’ st Senes, 15’ st Pigini), Mura (44’ st Sanna), Asara , Budroni F , Degortes. All.: Langiu.

ARBITRO: Melis di Ozieri.

RETE: 18’ st Cissè.

NOTE: spettatori 400, angoli 7-1 per i gialorossi, ammoniti Gori, Centeno, Cessè, Secchi; per gli ospiti Asara, Pigini.

CALANGIANUS

Dopo un anno si è tornati al “Signora Chiara” e davanti ad un folto pubblico i giallorossi hanno battuto per 1-0 i granata. Una vittoria particolare per i giallorossi : sulla manica della maglia della prima gara casalinga, una scritta “A Davide Dipellegrini”, un sentito e doveroso omaggio all’indimenticato presidente di anni felici e sponsor generoso nelle ultime stagioni, scomparso all’improvviso lo scorso maggio.

Rusani ha presentato una formazione che vedeva un sicura difesa con i centrali Giammalva e Ligios un sicuro Gobbi in porta e due esterni efficaci come Patta e l’esperto capitano Tusacciu autore di una magnifca prestazione in fascia sinistra ,difendendo ed impostando. In mezzo al campo Centeno a far da schermo alla difesa e ai lati l’esperto Torresi e un positivo Raffaele Sambiagio davvero piacevolmente cresciuto. In avanti Milia e il concreto Cissè,autore del gola vittoria supportati da Secchi.

L’Oschierese? Ha cercato di fare una buona prestazione con una difesa arcigna che non regalava nulla, a centrocampo efficace il baby Tanda ma piuttosto non concreta in attacco visto che di pericoli Gobbi non ne ha mai corso. Quanto al Calangianus, al 17’, su cross di Tusacciu, Milia si vede respingere da Asara una capocciata che meritava ben altro. Gobbi si distingue sul finire del tempo solo per una uscita a terra.

Nella ripresa bei guizzi di Sambiago in alcuni inserimenti e quando Rusani schiera Melis, è evidente che il mister ha un efficace ricambio in attacco visto che la vivacità dell’ultimo entrato si nota subito. Addirittura al 17’ Melis si muove in area avversaria e su un suo tiro da posizione ravvicinata colpisce il braccio di un avversario ma l’arbitro ignora. Al 18’ c’è un attacco dei giallorossi e Cissè cerca la buona occasione ma guadagna un calcio d’angolo. In zona bandierina si manovra e poi parte un cross: Cissè si fa perdonare depositando la sfera in rete. Per il resto ancora in evidenza un altro baby: Ricciu, protagonista di buoni affondi. Partenza con due vittorie consecutive per il Calangianus. È un bell’inizio.

Pietro Zannoni

WsStaticBoxes WsStaticBoxes