La Nuova Sardegna

Sport

Il Cagliari ritrova Cragno e Godin, ciao Farias

Il Cagliari ritrova Cragno e Godin, ciao Farias

CAGLIARI. Godin e Cragno pronti a dare una mano per il Torino. E piano piano si riaffaccia anche Faragó: per il centrocampista rientrato dal prestito al Bologna primi passi insieme al gruppo. Per l’es...

03 dicembre 2021
2 MINUTI DI LETTURA





CAGLIARI. Godin e Cragno pronti a dare una mano per il Torino. E piano piano si riaffaccia anche Faragó: per il centrocampista rientrato dal prestito al Bologna primi passi insieme al gruppo. Per l’esordio stagionale nella lista dei convocati- è fermo da troppi mesi- se ne riparla forse nelle prossime settimane: potrebbe essere un rinforzo. Ritorno alla routine per Cragno: dopo la nascita a Cagliari della figlia Vittoria è di nuovo a disposizione di Mazzarri per riprendersi il posto tra i pali “prestato” venerdì a Verona a Radunovic. Il portiere si è regolarmente allenato insieme al resto della squadra. Parzialmente in gruppo invece Godin: per il difensore un passo avanti considerato che nelle ultime sedute era in personalizzato. Anche l’uruguaiano si ricandida per un posto al centro della difesa magari accanto a Ceppitelli e Carboni se la retroguardia anti Toro dovesse schierarsi a tre.

Ieri Mazzarri ha curato molto il possesso palla, una delle lacune del Cagliari. E intanto si chiude la lunga storia tra Farias e il Cagliari. Questa volta è per sempre: ufficiale la risoluzione consensuale del contratto con il fantasista brasiliano. L’attaccante ha totalizzato in rossoblù 142 presenze e segnato33 reti. Era stato uno dei primi acquisti della gestione Giulini. Durante il suo primo anno in A con la maglia rossoblù ha collezionato ventinove presenze e sei gol. Il record in B l’anno successivo 34 apparizioni e 14 gol. Bene anche il terzo anno con sette reti realizzate.

Stefano Ambu

In Primo Piano
Tragedia in mare

Castelsardo, turista tedesco muore annegato a Lu Bagnu

di Mauro Tedde
Le nostre iniziative