La Nuova Sardegna

Sport

Tutto Cagliari

Inter straripante, il Cagliari in ginocchio davanti alla capolista: 4-0

Enrico Gaviano
Lautaro Martinez esulta, due i gol dell'argentino contro un Cagliari arrendevole
Lautaro Martinez esulta, due i gol dell'argentino contro un Cagliari arrendevole

I campioni d'Italia massacrano i rossoblù mai in partita: Cragno evita con una serie di parate strepitose un divario più pesante

12 dicembre 2021
2 MINUTI DI LETTURA





MILANO. Inter devastante: vince e si issa al comando della classifica dopo un nettissimo 4-0 sul Cagliari. La squadra rossoblù non ha praticamente mai opposto resistenza alla corazzata nerazzurra, andando incontro a una sconfitta pronosticabilissima alla vigilia ma comunque pesante oltre ogni aspettativa. E per fortuna Cragno ha giocato una partita strepitosa, riuscendo anche a parare un rigore e a limitare il divario.

Un Cagliari povero, poverissimo, davvero. Che non riesce a dare una svolta a questo campionato: 17 partite e una sola vittoria con appena 10 punti nel carniere e una classifica che fa paura. A Milano si è visto uno squillo quasi in avvio con Bellanova che ha provato a impensierire Handanovic, poi solo Inter.

I rossoblù hanno impostato la partita esclusivamente nel tentativo di non prendere gol. Un atteggiamento che ha premiato, diciamo così, i rossoblù sino al 33’ quando su calcio d’angolo Lautaro Martinez ha segnato l’1-0. Prima della fine del tempo i campioni d’Italia avrebbero potuto raddoppiare ma il rigore concesso per fallo di Cragno su Dumfries, e battuto dallo stesso Lautaro è stato respinto da Cragno.

Nella ripresa il crollo cagliaritano con le reti a ripetizione di Sanchez (50’), Calhanoglu (66’) e ancora Martinez (68’). In quasi tutte le azioni dell’Inter lo zampino di un Barella in forma strepitosa, ex mai abbastanza rimpianto per i colori rossoblù.

Sconfitta pesante ma anche le altre squadre in fondo alla classifica continuano ad andare al rallentatore. Dimenticare Milano in fretta insomma, perché sabato (ore 20.45) c’è già un’altra occasione per ripartire: a Cagliari arriva l’Udinese. Serve vincere per riprendere un attimino a respirare, prima della trasferta sul campo della Juve che chiuderà questo disastroso girone d’andata.

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries (27' st Dimarco), Barella, Brozovic (27' st Vidal), Calhanoglu (31' st Sensi), Perisic (38' st Zanotti); Lautaro Martinez (27' st Satriano), Sanchez. (97 Radu, 5 Gagliardini, 8 Vecino, 9 Dzeko, 11 Kolarov, 13 Ranocchia, 33 D'Ambrosio). All.: Inzaghi.

Cagliari (3-5-2): Cragno; Caceres (25' st Zappa), Godin, Carboni (38' st Obert); Bellanova, Grassi (14' st Lykogiannis), Marin, Deiola (38' st Oliva), Dalbert; Joao Pedro, Keita (25' st Pavoletti) (1 Aresti, 31 Radunovic, 15 Altare, 20 Pereiro, 32 Ceter). All. : Mazzari.

Arbitro: Marchetti di Ostia.

Reti: nel pt 29' Lautaro Martinez; nel st 7' Sanchez, 21' Calhanoglu, 23' Lautaro Martinez.

Note. Angoli: 9-0 per l' Inter. Recupero: 0' e 0'. Ammoniti: Lautaro, Cragno, Deiola per gioco falloso. Spettatori: 33.712. Note: al 44' pt Cragno para un rigore a Lautaro. (ANSA).

Elezioni regionali 2024
Il voto

Elezioni regionali, i dati sull’affluenza alle 12: 18,4 per cento

Le nostre iniziative