Sull’altopiano di Buddusò vincono Motzo e Capone

Corsa campestre, l’atleta dell’Isolarun trionfa nella maschile davanti a Mei e Solla Nessun problema per la campionessa del Triathlon team. Seguono Pala e Ferru

BUDDUSÒ. Nel suggestivo scenario del complesso archeologico di Loelle, sull'altipiano di Buddusò, Gabriele Motzo e Alice Capone hanno vinto le due gare del settore assoluto onorando nel migliore dei modi, con prove decisamente valide dal punto di vista tecnico e agonistico, il primo appuntamento dell'atletica sarda in questa zona.

La seconda tappa del campionato regionale di cross “Festival del Cross”, disputata ieri mattina e valida come prova del campionato sardo delle società del settore assoluto e delle categorie allievi under 18 e junior under 20, ha offerto al numeroso pubblico una serie di gare interessanti sotto diversi aspetti.

Per quanto riguarda la dieci chilometri maschile, la gara si è accesa sin dall'inizio con tutti i favoriti della vigilia nelle prime posizioni di testa e con Gabriele Motzo (Isolarun) pronto a rintuzzare gli attacchi dei fratelli Salvatore e Francesco Mei (Atleltica Olbia), di Oualid Abdelkader e Claudio Solla (entrambi Cagliari Marathon) e Giuseppe Mura (ora Libertas Campidano). Passata una prima parte di studio, il ghilarzese Motzo ha preso l'iniziativa e ha conquistato la testa della corsa, consolidando poi il suo vantaggio. Per lui, alla fine, arrivo solitario al traguardo. Alle sue spalle grande battaglia per il podio e i piazzamenti con Francesco Mei (all'esordio tra gli assoluti) secondo e Claudio Solla terzo davanti a Salvatore Mei e il rientrante Giuseppe Mura. A seguire Mario Lagana, Michele Merenda, Fabiano Serra, Christian Concas, Marco Mattu e Fabrizio Baralla.

Meno combattuta, invece, la prova donne sugli 8000 metri con Alice Capone (Triathlon Team Sassari) che, sempre in solitaria, ha preceduto Veronica Pala (Ichnos Sassari) e la veterana Roberta Ferru (Cagliari Atletica). La classifica continua con Maria Luisa Posadino e Helga Corpino.

Bella e valida tecnicamente la prova junior sugli 8 chilometri con i gemelli Alessandro e Mattia Careddu (Atleltica Porto Torres) dominatori della gara e con Stefano Ferreri (Olbia) terzo davanti all'altro Careddu, Andrea. Nella prova dei 6 chilometri della stessa categoria under 20, buona gara per Giulia Porcu (Orani) che ha preceduto Zezia Pulina (Ichnos). Tra gli allievi under 18, conferma nei 4000 metri donne per Giulia Carta (Isolarun) davanti a Michela Carboni e Gioia Trecco. Sorpresa nei 5000 metri allievi con Michele Loi (Triathlon team) davanti a Simone Tocco e Emanuele Podda. Conferma senza grossi problemi, invece, per Matteo Mura (Guerrieri del Pavone) tra i cadetti, primo davanti a Natan Deidda e Salvatore Doneddu, mentre tra le cadette dominano le due Alasport, Maria Antonietta Doneddu e Laura Addis, prima e seconda davanti a Maria Mei.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes