La Nuova Sardegna

Sport

Cagliari a Bergamo, la prima di 15 finali

Roberto Muretto
Gaston Pereiro
Gaston Pereiro

Con l'Atalanta oggi 6 febbraio i rossoblù iniziano la corsa verso la salvezza. Assenti Joao Pedro e Nandez, subito l' esordio per Baselli

06 febbraio 2022
3 MINUTI DI LETTURA





CAGLIARI. È la prima di quindici finali. Tutte da giocare lasciando sul campo l'ultima goccia di sudore. Il Cagliari a Bergamo sa che servirà un'impresa per portare punti a casa. Ma negli ultimi quattro anni il blitz ai rossoblù è riuscito tre volte. Per i Quattro Mori sarà la prima senza il capitano Joao Pedro (squalificato), assenza pesante non solo perchè finora ha segnato dieci gol. Il brasiliano è un trascinatore, un punto di riferimento per i compagni. Tutti dovranno dare qualcosa in più in una gara complicata, contro un avversario ormai in pianta stabile tra le prime quattro, che gioca a ritmi vertiginosi e ha tante frecce nel proprio arco. Oltre ad un allenatore che da sempre dà un'identità alle proprie squadre. Ci vorrà un Cagliari formato super. Una cosa è certa, la squadra di Mazzarri non parte battuta. Ha più consapevolezza nei propri mezzi, gioca senza paura ed è consapevole che il tempo stringe e ogni occasione diventa buona per mettere insieme i punti che valgono la permanenza nel campionato di serie A.

Scelte. La formazione è quasi obbligata considerate le assenze. Oltre a Joao Pedro non ci sarà Nandez e nemmeno Altare e Zappa, positivi al Covid. Esordio per Baselli a centrocampo, l'ultimo, in ordine di tempo, dei nuovi acquisti. Una pedina importante che dovrà garantire qualità e quantità. Sarà Pereiro a fare la seconda punta, con Pavoletti boa centrale. Bellanova e Dalbert correranno sulle corsie e dovranno garantire le due fasi di gioco; Grassi e Marin completeranno il centrocampo. Nella difesa a tre spazio per Lovato e Goldaniga, ballottaggio tra Ceppitelli e Carboni. Il primo è favorito. Il centrale sardo si è appena negativizzato dal Covid e potrebbe non avere i 90' nelle gambe.

La Dea. «Il Cagliari ha dei valori che non appartengono alla classifica che ha attualmente, ma noi dobbiamo assolutamente vincere». Così il tecnico dell'Atalanta, Gianpiero Gasperini alla vigilia della partita dell'ora di pranzo. « Gli avversari di turno stanno recuperando, salvo aver sprecato un'occasione con la Fiorentina col rigore sbagliato. Tutte le squadre si sono rafforzate e la classifica è compressa», ha aggiunto il mister. Zapata partirà dalla panchina. Esordio per Boga in coppia con Muriel.

Statistiche. Il Cagliari ha vinto solo una delle ultime 12 trasferte. Parziale in cui ha mancato l'appuntamento con il gol otto volte. Da una parte l'Atalanta è la squadra che ha subito meno gol da palla inattiva (5), dall'altra il Cagliari quella che ne ha incassati di più (19). Luis Muriel ha trovato il gol in tutte le ultime tre sfide contro i rossoblù. Il Cagliari dovrà fare a meno di Joao Pedro,il giocatore di questo campionato che ha partecipato in percentuale a più reti per la propria squadra. L'attaccante rossoblù, tra gol (10) e assist (4), ha preso parte al 64% delle reti realizzate dalla formazione isolana, facendo meglio di qualsiasi altro giocatore.©RIPRODUZIONE RISERVATA

In Primo Piano
Il piano

L’estate sicura di Areus: ecco la mappa della nuova disponibilità dei mezzi di soccorso del 118 nell’isola

Le nostre iniziative