La Nuova Sardegna

Sport

Tutto Cagliari

Mazzarri avverte il Cagliari: "A Udine dobbiamo fare punti a tutti i costi"

Enrico Gaviano
Mazzarri avverte il Cagliari: "A Udine dobbiamo fare punti a tutti i costi"

Il tecnico: "Gli elogi non servono, dobbiamo risalire la classifica". Rog nel gruppo, potrebbe giocare uno spezzone di gara

02 aprile 2022
3 MINUTI DI LETTURA





CAGLIARI. Walter Mazzarri parla di super partita. Non ha torto: contro l'Udinese il Cagliari si gioca una fetta di salvezza e lo fa dopo la pausa per le nazionali che ha costretto il tecnico ad allenare una quadra a ranghi ridotti. "Ci siamo riuniti al completo giusto due giorni fa, con i ragazzi delle varie nazionali arrivati alla spicciolata. La partita con il Milan, in cui non abbiamo fatto punti, ci ha mostrato comunque una nostra buona prestazione.Ora però inutile parlare, servono i fatti. Cercare di portare punti che ci servono per la classifica. Complimenti ed elogi lasciano il tempo che trovano. Ora dobbiamo badare al concreto, evitando errori che possono significare guai?

Come ripartire? Il Cagliari ha messo a nudo in queste ultime tre gare perse, anche un attacco incapace di segnare. "Come far gol. Come seganre? Si è lavorato molto in questi due giorni. Abbiamo provato delle cose che vedrete a Udine. In effetti non ci gira bene in questo periodo, come la traversa colpita da Pavoletti nel finale di Cagliari-Milan.  Sbagliamo anche gol clamorosi, come avvenuto contro il Napoli. Ma dobbiamo continuare a creare occasioni da gol, come fatto con il Milan, perhé significa che  nella gara successiva magari si riesce a trasformare queste occasioni in rete reali".

La nazionale ha restituito Cragno e Joao Pedro delusi per il risultato e per il loro utilizzo quasi nullo. "La sconfitta contro la Macedonia è stata un duro colpo per tutti noi. E in effetti i due erano un po’ giù al loro arrivo. Ma a noi ora interessa il Cagliari, interessa salvarci. Cerchiamo di fare bene in queste otto partite, e magari tutto ciò potrebbe servire a farli ritornare entrambi in azzurro".

L'Udinese all'andata vinse all'Unipol Domus 4-0, una lezione dura, diffiile da dimenticare. "In quella partita _ ammette Mazzarri _ abbiamo toccato il fondo. Dopo il 4-0 in casa dell'Inter quell'altra brutta scoppola. Poi iniziammo a riprenderci, anche se la vera svolta è arrivata nel girone di ritorno. Lo dico e lo ripeto, paghiamo parecchio i tanti punti persi, spesso immeritatamente, nell'andata. Anche se il ko con l'Udinese non ha scusanti".

Marko Rog è abile e arruolato, sarà nel gruppo a Udine. "Giocatore importante _ sottolinea il tecnico rossoblù _, lui è un ragazzo che conosco bene. Sarà in panchina, l’ho visto bene in allenamento, e credo che per uno spezzone di gara potrà essere utilizzato".

La formazione? "Niente anticipazioni _ replica _, del resto l'Udinese non dà vantaggi e addirittura non comunica i convocati".

L'appello sugli anticipi da giocare subito fatto da Mazzarri ha avuto il suo effetto: il calendario ora è stato completato. "Dico la verità, a otto giornate dalla fine dico dovevano già essere state recuperate soprattutto per chi non aveva le coppe. Leggi sportive con molti appelli hanno rinviato tutto. Però finalmente sapremo entro fine mese la classifica reale e proseguiremo alla pari. A noi però ora spetta fare una grande prestazione nella super partita di Udine. Un passo per volta per poter raggiungere il raguardo"

In Primo Piano

Video

Paura a Nuoro: incendio minaccia le palazzine di via Tullio Cicerone

La delibera

Allarme siccità, la Regione autorizza e finanzia nuovi pozzi e dissalatori

Le nostre iniziative