La Nuova Sardegna

Sport

Atletica

Andrea, la sua asta è da record: «Ora volerò ancora più in alto»

di Roberto Spezzigu
Andrea Demontis
Andrea Demontis

Demontis, 17 anni, ha migliorato il primato sardo che era già suo

25 gennaio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Record sardo del salto con l'asta per il cagliaritano Andrea Demontis, 17 anni. «Ho saltato a 5,05 metri di altezza, è una misura che sento e sono sicuro che riuscirò presto a migliorarla. Per ora sono contento così, visti anche i problemi che ho dovuto superare in gara come dover utilizzare aste non mie».

Non si accontenta Andrea Demontis (Cus Cagliari), campione italiano Under 18 indoor nel 2022, che alle prime gare nella categoria Under 20, nel corso di un incontro regionale indoor a Parma, ha migliorato ancora il suo record sardo assoluto scavalcando l’asticella posta a 5,05 metri,

Dopo esser volato a fine settembre 2022 nella storia dell’atletica sarda scavalcando l’asticella a 5 metri e prendendosi il primato sardo assoluto di 4,90 metri di Graziano Flore (Amsicora, Ancona nel lontano 1986), Demontis scrive quindi un’altra pagina importante dell’atletica isolana e contemporaneamente si è guadagnato il pass per i prossimi XXVII Campionati europei Under 20 di atletica leggera in programma a Gerusalemme (Israele) dal 7 al 10 agosto.

«Oltre al doppio primato sardo assoluto e junior questo buon risultato mi consente di centrare il minino per la rassegna europea di categoria», dice l’atleta cagliaritano figlio d’arte (suo padre Stefano è stato un valido lunghista e la madre, Francesca Dessì, è stata più volte primatista sarda dell’asta della quale detiene tutt’ora il primato con 3,80 stabilito nel 1987).

«A Parma, dove sono entrato alla misura di 4,70 metri per poi passare a 4,80 , 4,90 e infine affrontare 5,05, ho dovuto fare qualche salto in più perché non avevo le mie aste ( visto che non è stato possibile trasportarle in areo), me le hanno prestate. Ho dovuto quindi prendere confidenza con queste aste da 4,75 metri e fare qualche prova in più, tutto poi è andato per il verso giusto. Quella di Parma era una gara molto competitiva– continua Andrea, studente al liceo scientifico Euclide di Cagliari, che è seguito tecnicamente dalla madre Francesca che gli ha trasmesso la passione per questa specialità–. Alla fine ha vinto l’U23 Matteo Olivieri con 5,20 davanti a Simone Bertelli e a me, entrambi con 5,05. Sono sicuro che riuscirò a m igliorare presto questa misura – conclude l’altista sardo – anche se non so fin dove potrò spingermi quest’anno ».
 

In Primo Piano
Il piano

L’estate sicura di Areus: ecco la mappa della nuova disponibilità dei mezzi di soccorso del 118 nell’isola

Le nostre iniziative