La Nuova Sardegna

Sport

Il campionato

Florinas diventa la capitale del golf: 84 atleti in gara per il titolo italiano

Florinas diventa la capitale del golf: 84 atleti in gara per il titolo italiano

Da sabato 10 i campionati di Pitch & Putt. Il club: «Sport elitario? Non qui»

09 giugno 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Sassari La distesa verde alle porte del paese si prepara a subire una bella invasione. Tra domani e domenica 84 golfisti andranno a caccia del titolo italiano di Pitch & Putt sul manto erboso di Florinas. La macchina dell’organizzazione è in moto già da un pezzo e l’obiettivo è anche quello di scrivere nuove pagine di futuro. Perché l’impianto, attivo da una decina di anni, è stato pensato anche in una prospettiva di destagionalizzazione e di valorizzazione delle zone interne. E soprattutto in una ottica che punta a demolire la concezione del golf come sport elitario. I prezzi, qui, sono infatti più bassi rispetto a quelli di altri impianti più blasonati e nati magari a corredo delle località turistiche più esclusive. Il campionato Nel campo del Florinas Golf, che si trova in località Cantaru Ena, è ormai tutto pronto.

Dopo le prove di ieri e di oggi, domani prenderanno così il via i Campionati italiani di Pitch & Putt – Azimut investimenti. Non si tratta della versione standard del golf, ma di una disciplina derivata che sta prendendo piede in tutto il mondo perché richiede un minor tempo (90 minuti contro il triplo del golf normale) e soprattutto perché impegna spazi più corti, oltre che meno attrezzatura (solo tre ferri). A contendersi i titoli di campione e campionessa italiana di Pitch & Putt saranno dunque ben 84 golfisti provenienti da tutta Italia, in una gara individuale medal su 54 buche da disputarsi in due giornate di gara. Domani, inoltre, si terrà anche una serata di gara, mentre per domenica verso l’ora di pranzo sono in programma le premiazioni e il buffet finale con partecipanti e autorità. Golf per tutti Il Florinas Golf, presieduto da Daniele Berardo, rappresenta anche un modello di sport aperto a tutti.

«È nato a Florinas, vicino Sassari, perché uno dei nostri soci ha messo a disposizione l’area – racconta Piero Mangiarotti, ex manager Ferrero innamorato dell’isola e presidente del Lions golf Florinas –. E devo dire che siamo stati molto fortunati. Ci troviamo in un territorio bellissimo, a 400 metri di altezza, circondati da prati e colline. I nostri soci sono per esempio i pensionati, che praticano il golf sia per divertimento che per fare attività fisica, e anche persone più giovani che hanno scoperto la bellezza di questo sport». Poi c’è anche la questione portafoglio.

«Il golf è inteso come sport da ricchi – prosegue Mangiarotti –. Per fortuna, invece, sta diventando uno sport per tutte le tasche. È un fattore molto importante, perché tutti devono avere la possibilità di praticarlo». Al Florinas Golf, per esempio, si paga un totale di 1000 euro all’anno per numerose ore a disposizione. Campo sostenibile L’impianto di Florinas è particolarmente innovativo e rispettoso dell’ambiente. La superficie erbosa, infatti, non richiede nessun disinfestante e per l’irrigazione si utilizza solo il 30 per cento di acqua di un normale campo da golf.

«Da non dimenticare la questione climatica – conclude Mangiarotti –. Mi è addirittura capitato di giocare con i pantaloncini corti il giorno dopo di Natale. Penso inoltre che il golf possa contribuire alla destagionalizzazione. Ricordiamoci che nel nord Europa sono milioni le persone che praticano il golf». (d.b.)

In Primo Piano
La grande sete

Acqua razionata nell’invaso di Posada, il sindaco di Budoni: «Resteranno a secco molte seconde case e 25 aziende»

Le nostre iniziative