La Nuova Sardegna

Sport

Calcio

Il Cagliari è finito dentro un tunnel, ora servono i gol degli attaccanti

di Stefano Ambu
Il Cagliari è finito dentro un tunnel, ora servono i gol degli attaccanti

Claudio Ranieri spera di recuperare Luvumbo e Mancosu per la Salernitana

18 ottobre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Il Cagliari spera di recuperare gli attaccanti per provare a uscire dal tunnel dei pochi punti (due) e dei pochi gol (tre). Ma nessuno, per un verso o per l’altro, è al cento per cento. Il bicchiere si è riempito a metà ieri pomeriggio ad Assemini con i progressi di Luvumbo e Mancosu. L’attaccante e il trequartista hanno lavorato parzialmente in gruppo e per entrambi aumentano le possibilità di una convocazione in vista della gara di domenica contro la Salernitana.

Luvumbo era tornato in anticipo dal ritiro con la sua nazionale proprio perché ancora non in perfette condizioni fisiche. Niente di preoccupante, ma i segnali di affaticamento erano evidenti: tutti ricordano i crampi nel finale della gara contro il Milan. Ed è questo il motivo che aveva convinto Ranieri a limitare il suo utilizzo nelle gare successive. Il giocatore era partito per le amichevoli dell’Angola in Portogallo seguito dagli staff medici della nazionale e, a distanza, dall’equipe del Cagliari. Nel fine settimana era tornato in Sardegna rinunciando al secondo impegni con la sua rappresentativa. Gli altri attaccanti? Per tutti più che altro problemi di ritmo partita: Pavoletti, Petagna, Shomurodov non sono riusciti ancora a giocare con continuità. E cercano la condizione migliore.

Attenzione a Lapadula, il bomber italo-peruviano sta accelerando i tempi in vista di una convocazione magari per le gare in casa con Frosinone e Genoa. Novità incoraggianti anche per la difesa: Dossena, che non aveva partecipato all’amichevole con il Carbonia, ha svolto una parte del lavoro con i compagni. Per il resto ancora in personalizzato Capradossi. Ha lavorato a parte anche il greco Hatziadiakos: una botta lo aveva costretto a saltare l’ultimo impegno con la sua nazionale e ieri, dopo il ritorno anticipato a Cagliari, si è presentato all’appuntamento di Assemini. Non sembra nulla di grave. Si riapre qualche chance per Goldaniga. Ranieri ora aspetta ancora gli ultimi nazionali: Radunovic, Obert e gli azzurrini Oristanio e Prati. L’ultimo ad arrivare sará Nandez, dopo la gara con l’Uruguay ritornerà di corsa in Sardegna.

In Primo Piano
Scuola

L'assessora Ilaria Portas: «Niente smartphone in classe, ma la decisione va spiegata»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative