La Nuova Sardegna

Sport

Tutto Cagliari
Calcio Serie A

Cagliari sprecone: solo un pari in casa della Salernitana

di Enrico Gaviano
Cagliari sprecone: solo un pari in casa della Salernitana

I rossoblu dominano e vanno due volte in vantaggio con Luvumbo e Viola nei minuti finali ma si fanno sempre raggiungere: finisce 2-2

22 ottobre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Salerno Solo un pareggio per il Cagliari a Salerno, dove ha sprecato una grandissima occasione per ottenere la prima vittoria della stagione . Vinceva 1-0 e poi 2-1 nel finale ma si è fatto raggiungere entrambe le volte a causa delle proprie ingenuità difensiva. Un vero peccato per i rossoblù che ancora non riescono a liberarsi completamente delle paure che continuano a pesare nel rendimento.

Ranieri aveva scelto uno schieramento nuovo buttando nella mischia anche Mancosu e persino Goldaniga scegliendo un 4-3-1-2 che ha avuto l’effetto di imbrigliare spesso il gioco, peraltro poco incisivo, della Salernitana. Il vantaggio di Luvumbo al 79’ sembrava chiudere la gara, ma Dia ha pareggiato a una manciata di minuti dal 90’ e poi Viola ha segnato di nuovo riportando il Cagliari in vantaggio. Lo stesso Viola ha però regalato il rigore del definitivo 2-2. Vittoria gettata alle ortiche.

Al 17’ dopo un avvio deciso della Salernitana è il Cagliari a creare la prima occasione vera: palla in area per Luvumbo che si gira e scocca un rasoterra che Costil respinge con i piedi.

La Salernitana replica al 25’ con Cabral che prova il tiro dalla distanza ma la sfera sorvola la traversa. Il Cagliari va a segno al 27’ con Luvumbo pescato da un lancio perfetto di Mancosu, ma il giocatore angolano parte in leggero anticipo e dunque il gol viene annullato per fuorigioco. Luvumbo ci riprova con un sinistro da 25 metri al 33’, ma non inquadra il bersaglio. Subito dopo ben più pericoloso Dia che si incunea sul fianco destro della difesa cagliaritana, scarta tutti ma quando tira è ormai sulla linea di fondo è la palla finisce sull’esterno della rete.

La partita si accende e al 39’ c’è un break del Cagliari : palla di Makoumbou per Prati che calcia dal limite di interno destro e trova il portiere salernitano pronto alla respinta in angolo.

In apertura di ripresa escono nel Cagliari Nandez e Mancosu per Zappa e Viola, sostituzioni dovute allo scarso minutaggio per i due usciti reduci uno d’ala lunga trasferta in Sudamerica, l’altro era al suo esordio stagionale. Al 53’, il primo tiro in porta e di Deiola che spara una sassata centrale su cui il portiere non ha alcun problema. Risposta di Candreva che invece tira dal limite e spedisce sul fondo. Il Cagliari va in vantaggio al 79’ con la squadra che sfrutta l’errore di Martegani che perde palla: Jankto si invola e serve in area Luvumbo che di sinistro infila la porta per l’1-0 rossoblu. Ma il Cagliari combina un pasticcio e subisce l’1-1 all’86’ con Dia servito in area da Stewart e profitta di un black out difensivo rossoblu.

Le emozioni però non finiscono perché il Cagliari va di nuovo sopra con un assist al bacio di Shomurodov per Viola che insacca di testa il 2-1. Al 90’ ancora una scossa, con Viola che commette un fallo in area pescato dal Var. Rigore tirato da Dia che infila il 2-2. È il risultato finale della gara anche se prima della fine c’è lo spazio per un colpo di testa di Jankto sotto misura con parata facile di Costil.

Salernitana (4-3-2-1): Costil; Mazzocchi, Gyomber, Fazio (84’ Ikwuemesi), Bradaric; Coulibaly (76’ Legowski), Maggiore, Kastanos (55’ Martegani) ; Candreva (76’ Tchaouna), Cabral (55’ Stewart); Dia.

A disposizione: Ochoa, Fiorillo, Daniliuc, Sambia, Bohinen, Ikwuemes, Lovato, Pirola.

All. Inzaghi.

Cagliari (4-3-1-2): Scuffet; Nandez (46’ Zappa), Goldaniga, Dossena (74’ Obert), Augello; Makoumbou, Prati, Deiola; Mancosu (46’ Viola); Oristanio (64’ Jankto), Luvumbo (84’ Shomurodov).

A disposizione : Radunovic, Iliev, Lapadula, Pereiro, Wieteska, Sulemana, Pavoletti, Petagna, Azzi, Shomurodov,Di Pardo.

All. Ranieri

Arbitro: Chiffi di Padova.

Reti: 79’ Luvumbo, 86’ Dia, 88’ Viola, 95’ Dia (rig.).

In Primo Piano
Politica

Sassari, il primo discorso di Giuseppe Mascia: «È venuto il momento della responsabilità: le priorità sono lavoro e salute»

di Giovanni Bua

Video

Pale eoliche in partenza da Oristano per Villacidro: manifestanti cercano di fermare il trasporto

Le nostre iniziative