La Nuova Sardegna

Sport

Serie C

La Torres ospita l’Ancona, l’Olbia va a Recanati

di Sandra Usai

	Francesco Ruocco, fantasista della Torres
Francesco Ruocco, fantasista della Torres

Scontro sardo-marchigiano oggi alle 14 in serie C. La capolista sassarese vuole ritrovare i tre punti

11 novembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Sassari Incrocio sardo-marchigiano in questa tredicesima giornata di serie C, con la Torres che riceve al Vanni Sanna di Sassari l'Ancona e l'Olbia impegnata in trasferta con la Recanatese. Entrambe le gare si giocano alle 14.

Salutata l'imbattibilità nell'ultima partita sul campo dell'Entella e interrotto il cammino anche in Coppa Italia, la squadra sassarese deve tornare a correre e onorare (e difendere) il primato. La capolista del girone B ha preparato la sfida "con fame e con voglia", parole scelte dal tecnico Alfonso Greco per ribadire che la sua Torres non si è smarrita ma resta ferocemente concentrata sull'obiettivo. Il ritorno ai 3 punti, falliti in precedenza in casa contro la Spal, è chiesto a gran voce dai tifosi che anche oggi saranno numerosi allo stadio per spingere la squadra in un momento non proprio brillante. E lo vuole con caparbietà anche il gruppo rossoblù, contro avversari lontani undici punti in classifica ma in netta ripresa dopo il ritorno in panchina di mister Gianluca Colavitto e reduci dal pesante successo sull'imbattuto Perugia.

«Affrontiamo una squadra molto forte, che nelle ultime settimane si è ritrovata, ha qualità e solidità oltre a singoli molto interessanti. Per noi sarà un'altra partita difficile, da approcciare con la mentalità giusta. Non pensiamo più agli ultimi risultati e ripartiamo dalle nostre certezze e dalla nostra idea di calcio». L'allenatore rossoblù prosegue: «Ai ragazzi ho detto di non accontentarsi e di reagire, correggendo gli errori fatti nelle gare precedenti e restando concentrati. Voglio vedere più cattiveria ma anche serenità nella gestione del confronto».

Probabile il rientro degli ormai recuperati Idda in difesa e Mastinu sulla trequarti, forse in panchina Liviero. Sicuri assenti Zecca, ancora lontano dal ritorno in campo e il capitano Scotto, che sconta la seconda delle tre giornate di squalifica subite.

L'ultimo confronto tra le due squadre è datato 26 marzo, al Sanna finì 1-1 con gol del pari in rimonta di Saporiti.

Non ha un compito agevole l'Olbia, che rende visita a una Recanatese che punta a recitare il ruolo di outsider, in classifica viaggia in sesta posizione e si sta confermando tra le squadre più insidiose del girone. «Ce la vedremo - ha detto in sede di presentazione della sfida il tecnico dei galluresi Leandro Greco - con un avversario complicato e di categoria, che sa mettere in difficoltà chiunque e rendersi pericoloso con due attaccanti imprevedibili come Sbaffo e Melchiorri. Noi dobbiamo migliorare nei dettagli e non mi preoccupa che si segna poco, ho piena fiducia nei miei ragazzi». Il dubbio è tattico, giocare a tre in difesa o a tre a centrocampo? Per Greco «i moduli sono importanti, certo, ma fino a un certo punto e la formazione è ancora da decidere, valutiamo Zanchetta e Montebugnoli che potrebbero essere della gara anche in corsa».

Contro i giallorossi di Giovanni Pagliari a fare la differenza saranno, più che la disposizione tattica, cuore, testa e personalità. Intanto la Lega Pro ha disposto che Olbia-Rimini (14a giornata) verrà giocata il 6 dicembre con orario da definire.

In Primo Piano
L’intervista

Luciana Marotta: «Mio fratello la prima vittima dell’Aids in Sardegna»

di Silvia Sanna
Le nostre iniziative