La Nuova Sardegna

Sport

Sabbia e moto

A Riola Sardo lo spettacolo del campionato mondiale di motocross

di Paolo Camedda

	Una gara di motocross a Riola Sardo (archivio)
Una gara di motocross a Riola Sardo (archivio)

Sabato e domenica di adrenalina sul crossodromo Le Dune il Gran Premio di Sardegna

05 aprile 2024
6 MINUTI DI LETTURA





Riola Sardo Ormai ci siamo. Da questa mattina e fino a domani pomeriggio il crossodromo Le Dune di Riola Sardo ospiterà per il quarto anno consecutivo il Gran Premio della Sardegna del Campionato mondiale di motocross, giunto al suo terzo round stagionale, il secondo in Europa dopo quello di due settimane fa in Spagna. L’EVENTO Oltre alla classe regina MXGP, il temuto inferno di sabbia, che durante i mesi invernali si conferma terreno di allenamento privilegiato per numerosi piloti, ospiterà le gare dei Mondiali MX2 e WMX femminile e quelle dell'Europeo EMX125, con i giovani talenti Under 17, che debutterà proprio in Sardegna. In pochi giorni all'interno dell'impianto di Riola è stato allestito quello che agli occhi di chi arriva appare come un paese nel paese, grazie al lavoro incessante e scrupoloso dei volontari del Moto Club Motor School del presidente Fulvio Maiorca, supportato dai consigli e dalle indicazioni del promoter Infront.

«La stima, per il week-end di gare è di circa 15.000 presenze suddivise tra addetti ai lavori (piloti, squadre, accompagnatori) e pubblico con una percentuale molto alta di provenienza dall'estero – ha dichiarato Danilo Boccadolce, Ceo di Bprom, società che rappresenta in Italia il promoter Infront Moto Racing –. La particolarità del Gran Premio di Sardegna è data dalla durata del periodo di permanenza nella zona dove si disputa il Gran Premio, che è decisamente superiore agli altri eventi del Campionato del Mondo di Motocross, in quanto molti partecipanti prolungano il periodo di soggiorno approfittando della presenza sull'isola per prenotare un periodo di vacanza».

LA COMPETIZIONE - Ma quali saranno i protagonisti che i tifosi potranno ammirare nel difficile tracciato di Riola? «All'MXGP di Sardegna ci aspettiamo una competizione intensa con i migliori piloti e team del mondo. Tra i potenziali protagonisti possiamo citare nell'MXGP lo spagnolo Jorge Prado (GasGas), attuale leader del campionato e iridato in carica, lo sloveno Tim Gajser (Honda), che lo segue staccato di 10 punti, il francese Romain Febvre su Kawasaki e l'olandese Jeffrey Herlings su Ktm, trionfatore a Riola nel 2023. Purtroppo tra gli italiani di spicco, dopo gli infortuni dei veneti Alberto Forato (Standing Construct Honda MXGP), che speriamo di vedere comunque al via, e Mattia Guadagnini (Nestaan Husqvarna Factory Racing), che invece non ci sarà, dobbiamo contare sul marchigiano Ivo Monticelli (MRT Racing Team Beta)». Prevista grande battaglia anche nella MX2: «In questa classe il favorito è senza dubbio l'olandese leader del campionato Kay de Wolf (Nestaan Husqvarna Factory Racing) - afferma Boccadolce - ma i fari sono puntati anche sul tedesco Simon Laengenfelder (Red Bull GasGas Factory Racing) e sull'italiano campione del mondo in carica Andrea Adamo (Red Bull Ktm Factory Racing), andato sul podio in Spagna. Tra i protagonisti saranno anche il bergamasco campione europeo 250 Andrea Bonacorsi (Monster Energy Yamaha Factory) mentre non sarà al via per un infortunio dell'ultim'ora in allenamento Ferruccio Zanchi (Team HRC), vincitore a Riola degli Internazionali d'Italia nella sua categoria». Naturalmente non sono da escludere le sorprese: «Il livello della competizione è altissimo e potrebbero esserci sorprese da parte di altri piloti emergenti o con una buona forma in quel momento. Sarà sicuramente un evento emozionante». Ma in Sardegna si sfideranno anche le donne del Mondiale MXW e i giovani piloti dell'Europeo EMX125. «La presenza del secondo round del Mondiale femminile WMX e il debutto stagionale dell'Europeo EMX125 porterà un valore aggiunto - sottolinea Boccadolce - Queste competizioni offrono l'opportunità ai talenti emergenti e alle veterane del motocross femminile di mostrare le proprie abilità su una pista impegnativa come questa. Inoltre, le gare sono un'occasione per promuovere la diversità nel mondo del motocross e per celebrare il talento delle donne in questo sport. Aggiungere queste manifestazioni al programma rende l'evento ancora più completo e coinvolgente per gli spettatori, offrendo una gamma più ampia di gare di spessore e un'esperienza più ricca per tutti i fan del motocross». Fra le donne in lizza per la vittoria non mancano le italiane. «Spicca il nome della pluri-campionessa del mondo Kiara Fontanesi (GasGas MXFontaRacing), subito quinta in graduatoria di campionato dopo il primo round spagnolo. Ma saranno al via anche Gaia Franchi (Honda) ed Emanuela Maria Talucci (Ktm)». Nell'Europeo EMX125 si potranno ammirare anche alcuni piloti sardi, fra cui Samuele Piredda (Ktm) e Pietro Fronteddu (Yamaha).

LA CONFERENZA Ieri mattina nel Crossodromo Le Dune si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Gran premio della Sardegna. Presenti il consigliere regionale Alessandro Solinas, il sindaco di Riola Lorenzo Pinna, il presidente del Moto Club Motor School Riola Fulvio Maiorca e David Luongo (Ceo di Infront) e Antonio Alìa Portela (Direttore Fim/Cms). «Come Regione siamo molti contenti di ospitare un evento così, che dà lustro all'intera isola e ci aiuta nell'opera di destagionalizzazione del turismo, dato che rappresenta una grande vetrina. Bisogna lavorare per dare continuità a questi eventi, in modo da aiutare chi li organizza ad avere una prospettiva più lunga possibile». L'obiettivo, come conferma il sindaco, è rendere Riola una tappa fissa del Mondiale di motocross: «In questa due giorni Riola, un piccolo paese, sarà al centro del Mondo, e questo per noi è un motivo di grande orgoglio. Speriamo di avere il Mondiale a lungo, e come amministrazione abbiamo partecipato ad un bando da 700 mila euro per migliorare ulteriormente il circuito».

Sulla stessa linea anche Maiorca: «Ospitare di nuovo il Mondiale è per noi un sogno che si avvera – ha dichiarato –. Speriamo di poter proseguire in futuro. Grazie al motocross da qualche anno molte persone vengono in vacanza anche in questa parte di Sardegna. Ringraziamo Infront per i preziosi consigli, pur essendo un piccolo club siamo migliorati di anno in anno». E Boccadolce assicura: «Siamo molto contenti dell'agreement con la Regione Sardegna e il Moto Club che gestisce il circuito, abbiamo stabilito in questi anni un feeling importante di collaborazione reciproca ed è per noi sempre un piacere tornare in questo territorio. Per il futuro abbiamo un accordo con le autorità e la Regione che prevede una collaborazione anche nel 2025. In questi anni abbiamo aiutando il Moto Club a crescere e a migliorare le strutture che grazie all’ indispensabile contributo della Regione e al grande lavoro di tutto lo staff organizzativo oggi possono vantare un circuito di elevata qualità, pertanto speriamo che la collaborazione possa continuare anche per gli anni successivi, sarebbe importante per tutti fare in modo che il Gran Premio di Motocross della Sardegna possa diventare una consuetudine e un appuntamento fisso come avviene anche per la Formula 1 e la MotoGP in alcuni autodromi».

IL PROGRAMMA Si parte questa mattina, sabato 6 aprile, con le prove libere della WMX, dell'EMX125, dell'MX2 e dell'MXGP. In tarda mattinata donne e giovani piloti disputeranno le qualifiche. Poi via alle prove cronometrate dell'MX2 e dell'MXGP. Alle 14.50 gara 1 della WMX, cui seguirà alle 15.35 gara 1 dell'Europeo. Chiuderanno la giornata le qualifiche ufficiali dell'MX2 e dell'MXGP. Il clou sarà domani. Alle 9.45 è prevista gara 2 della WMX, alle 11.30 gara 2 dell'EMX125. In mezzo il warm-up delle due classi principali. Alle 13.15 ci sarà gara 1 dell'MX2, seguita alle 14.15 da gara 1 dell'MXGP. Chiuderanno il programma le due gare conclusive delle due specialità, previste rispettivamente alle 16.10 e alle 17.10. Il Gran Premio della Sardegna sarà trasmesso in diretta in tv e via streaming dalla Rai. Domani, domenica 6 aprile, Su Rai Play sarà possibile vedere gara 1 e gara 2 dell’MXGP e dell’MX2, Su Rai Sport, invece, sara trasmessa in diretta gara 2 dell’MXGP.

In Primo Piano
Il focus

Top 1000: aziende più forti, il personale la vera ricchezza

di Serena Lullia
Le nostre iniziative