La Nuova Sardegna

Sport

Tutto Cagliari
Calcio Serie A

Al Cagliari non basta un gran primo tempo: finisce 2-2 la sfida con la Juve

di Enrico Gaviano

	Cagliari-Juventus 2-2 <em>(foto Mario Rosas)</em>
Cagliari-Juventus 2-2 (foto Mario Rosas)

In gol su rigore Gaetano e Mina, ma nella ripresa il pari con Vlahovic e l’autogol di Dossena

19 aprile 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Il Cagliari si illude dopo un primo tempo da favola ma alla fine deve rassegnarsi a dividere la posta con la Juve. finisce 2-2 ma è sempre un punto importante nella scalata verso la salvezza. Un peccato però perché poteva arrivare un successo clamoroso. A firmare il punteggio nel primo tempo i rigori di Gaetano e Mina e nella ripresa la punizione di Vlahovic è lo sfortunato autogol di Dossena a una manciata di minuti dalla fine.

La cronaca. Ranieri parte con uno schieramento non attendista. Confermata l difesa a tre dove il rientrante Dossena rileva Obert, rispetto alla gara contro l’Inter, mentre il quartetto di centrocampo è composto dagli esterni Nandez e Augello, e dalla mediana in cui figurano Makoumbou e Sulemana. Infine il terzetto mobile d’attacco con Luvumbo, Gaetano e Shomurodov che si alternano nei compiti di copertura e poi ripartono a sostegno dell’azione offensiva. Subito in evidenza Luvumbo al 1’: l’angolano fugge sulla destra poi si accentra e tira di sinistra, la palla sorvola la traversa di poco. Ancora Cagliari all’8’: su azione d’angolo la palla finisce a Shomurodov che tenta il sinistro dal vertice dell’area ma fallisce la mira. La Juve non sta a guardare e fra il 18’ e il 20’ prima ci prova Vlahovic, poi c’è un gran tiro di Weah che Scuffet respinge. Al 27’ sale in cattedra il portiere della Juve che salva di piede. Ma nell’azione c’è un fallo di mano di Bremer sul colpo di testa di Dossena e dopo il consulto Var l’arbitro decreta il rigore. Dal dischetto Gaetano insacca spiazzando col suo destro Szczesny: 1-0 al 30’. Cagliari che in contropiede sfiora il raddoppio subito con un’azione veloce Gaetano, Shomurodov e cross al centro dove Luvumbo tutto solo calcia male di sinistro e manda fuori. Al 34’ arriva un secondo rigore, con un nuovo contropiede condotto da Shomurodov che allunga la sfera per Luvumbo atterrato da Szczesny. Al 36’ è Mina che si impossessa del pallone e calcia ancora angolatissimo insaccando il 2-0. La Juve segna al 43’ con Vlahovic ma il gol viene annullato per il fuorigioco di Chiesa che gli aveva passato il pallone.

In avvio di ripresa Ranieri sostituisce Sulemana con Prati. Il Cagliari parte subito bene con un cross di Shomurodov che Luvumbo non riesce a deviare da pochi passi. Al 6’ c’è una stoccata improvvisa di Prati che Szczesny riesce a neutralizzare con un balzo. Al 61’ la Juve accorcia su punizione dal limite calciata da Vlahovic concessa per un fallo di Nandez su Chiesa. Al 68’ Ranieri ritorna con una difesa a tre , inserendo Deiola per Gaetano. A 12’ dalla fine entrano Zappa e Viola per Nandez e Shomurodov. All’86’ la beffa: cross in area di Ildiz e deviazione di Dossena per il più classico degli autogol. Gli ultimi minuti sono di autentica sofferenza ma alla fine è pareggio.

CAGLIARI (3-4-3): Scuffet; Hatzidiakos (88’ Wieteska), Mina, Dossena; Nandez (78’ Zappa), Makoumbou, Sulemana (46’ Prati), Augello; Luvumbo, Gaetano (68’ Deiola), Shomurodov (78’ Viola).

A disp. Radunovic, Aresti, Lapadula, Oristanio, Jankto, Obert, Mutandwa, Zappa, Azzi, Di Pardo.

All. Ranieri.

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Danilo; Weah (68’ Mckennie), Alcaraz (46’ Yldiz), Locatelli (74’ Milik), Rabiot, Cambiaso (86’ Iling Junior); Vlahovic, Chiesa.

A disp. Perin, De Sciglio, Alex Sandro, Kostic, Iling Junior, Pinsoglio, Rugani, Djalo, Nicolussi Caviglia.

All. Allegri.

ARBITRO: Piccinini di Forlì.

RETI: 30’ Gaetano (rig.), 36’ Mina (rig.), 61’ Vlahovic, 87’ Dossena (aut). 

In Primo Piano
Squadra Mobile

Sassari, maxi blitz antidroga: 22 indagati e un arresto per marijuana e ketamina

Video

Sassari, Giuseppe Conte al mercato di piazzale Segni: "In Europa per opporci all'austerity e proteggere i lavoratori"

Le nostre iniziative