La Nuova Sardegna

Sport

Calcio

Roma, Milan, Juventus, Cagliari: i campioni del futuro al Trofeo Selis

Roma, Milan, Juventus, Cagliari: i campioni del futuro al Trofeo Selis

Al via il torneo riservato ai baby calciatori, in campo 40 squadre under 14

23 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Al via oggi 24 aprile l’edizione numero 27 del trofeo “Manlio Selis, LeCoq Sportif”, una delle manifestazioni di calcio giovanile più apprezzate in Europa. Si giocherà a Olbia, Loiri Porto San Paolo, Buddusò, Budoni, Luras, Monti, Calangianus e Arzachena.

Quest’anno le gare, compresa la finalissima del 27 ad Arzachena, saranno trasmesse in diretta grazie a Veo Technologies.

La rassegna, promossa dalla Regione Sardegna sotto l’egida di Figc, Lnd, Lega di serie A e Lega di serie C, vede 40 club partecipanti. Spiccano Espanyol de Barcelona (Spagna), Nice (Francia), AZ Alkmaar (Olanda), Galatasaray (Turchia), tra quelle straniere, ma ancheTalleres Cordoba (Argentina) e Panionios (Grecia).

Nutrita la pattuglia italiana con club di primissimo piano come la Juventus, il Torino, l’Atalanta, il Genoa, il Milan, l’Internazionale Milano, il Cagliari, la Roma, la Fiorentina, l’Empoli e il Parma. E non mancano le altre società sarde come Torres e Olbia.

Infine spazio anche ai club dilettantistici che dedicano molto tempo ed energie ai giovani come la scuola cagliaritana Gigi Riva, Pirri, Cosmo Sassari, Sestu Calcio, Latte Dolce, Romulea, San Paolo Sassari, Porto Rotondo, Club Olimpico Romano, Selargius, Emanuele Troise Academy, Lodigiani, Accademia Roma, Budoni, Sud Sainte - Lucie. E ancora: Fucecchio, Levante Azzurro Bari,Tor Tre Teste Roma, Blue Devils Napoli, Lascaris Torino, Urbetevere Roma. Quest’anno il torneo si apre per la prima volta al Sudamerica.

Scenderanno in campo gli argentini del Talleres di Cordoba, il club in cui è cresciuto Javier Zanetti. Altra new entry quella dei francesi del Nizza, dei còrsi del Saint Lucie, degli olandesi dell'AZ Alkmaar, dei greci del Panionios , dei turchi del Galatasaray.

Il confronto con le realtà italiane ed europee è anche una sfida dentro la sfida. Per le dodici formazioni sarde che partecipano alla 27esima edizione del Torneo Selis la parola d’ordine è divertirsi perchè il Torneo Selis, da sempre, sposa una filosofia vincente: Davide contro Golia, l’eterna lotta che qualche volta stupisce, anche se qui il risultato finale conta poco. Quest’anno la squadra da battere è la Roma perché la scorsa edizione è stata vinta proprio dai tredicenni giallorossi.

La finalissima si terrà al Biagio Pirina di Arzachena il 27 aprile. A firmare il trofeo che premierà la squadra vincitrice è Cerasarda, azienda sarda leader mondiale del settore della ceramica. (g.z.)

In Primo Piano
L’inchiesta

Truffa del “bonus facciate”, la Procura di Sassari chiede 53 rinvii a giudizio

di Nadia Cossu
Le nostre iniziative