La Nuova Sardegna

Sport

Pallamano

Alla Raimond Ego arriva il terzino Dino Hamidovic

Alla Raimond Ego arriva il terzino Dino Hamidovic

Il nazionale bosniaco è il primo rinforzo al roster che si presenterà ai nastri di partenza della Serie A Gold nella prossima stagione

11 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Alla Raimond Ego arriva il terzino sinistro Dino Hamidovic. Il nazionale bosniaco è il primo rinforzo al roster che si presenterà ai nastri di partenza della Serie A Gold nella prossima stagione.

L’arrivo in Sardegna di un giocatore di indiscusso valore con grande esperienza internazionale, fortemente  voluto dal direttore sportivo Andrea Giordo, dà il via alla sessione di mercato estiva del sodalizio rossoblù.

Nato a Tuzla, classe1996, il neo acquisto rossoblù muove i primi passi con l’RK Gracanica, compagine con la quale gioca fino all’età di 23 anni, vincendo il titolo bosniaco nel 2018/19.

Successivamente veste la maglia del Trimo, squadra slovena con cui conquista una storica qualificazione alla fase a gironi della EHF European League e si laurea miglior terzino sinistro del campionato, e degli ungheresi del Gyongyos Kezilabda. Nel suo curriculum, anche più di 30 presenze in nazionale e tre partecipazioni agli Europei.

«La pallamano italiana sta crescendo molto velocemente e con qualità. Ho molti amici che hanno giocato in questo campionato e mi hanno parlato molto bene di questo paese, così ho scelto di sposare il progetto Raimond Ego -dice Dino Hamidovic-. L’obiettivo per la prossima stagione è quello di ottenere grandi risultati in modo da rendere felice il pubblico di Sassari e, chiaramente, me stesso e i miei nuovi compagni di squadra» 

Queste le parole di Andrea Giordo, ds rossoblù: «Abbiamo portato a Sassari un grande giocatore, coprendoci in una posizione nella quale abbiamo avuto problemi negli scorsi anni, essendo costretti a provare a porre rimedio nel mercato invernale. Con l’arrivo di Hamidovic, gran tiratore e al contempo ottimo difensore, siamo sicuri di non doverlo fare, la sua carriera parla per lui e non vediamo l’ora di vederlo all’opera con i nostri colori indosso».

In Primo Piano
L'appello

Gara di solidarietà a Macomer Tutti in fila per aiutare Antonio

di Simonetta Selloni
Le nostre iniziative