A Donori l’arte che dialoga con spazi e memoria

Da domani sino a venerdì la quinta edizione di “Contemporary”, festival dedicato all’avanguardia

DONORI. Con la performance di Patrick Jambon – anticipato dalla cerimonia di apertura e dalla presentazione al pubblico di alcune installazioni – prende il via a Donori domani alle 20 negli spazi dell’Ex Montegranatico (in via Vittorio Emanuele 80) la rassegna “Contemporary” , festival di musica e arte d’avanguardia curato da Maurizio Coccia e Roberto Follesa. La kermesse si svolgerà domani e venerdì nel piccolo comune a pochi minuti da Cagliari, e sarà composto da due sezioni, “Musica” e “Arte Visiva”, e tre momenti d’incontro pubblico e dibattito: la ormai tradizionale “Lecture”, tenuta da un grande nome dell’arte contemporanea, l’Aperitivo filosofico – momento di riflessione e pensiero critico – e la “Tavola rotonda finale”, durante la quale il pubblico avrà modo di confrontarsi con gli artisti e gli organizzatori.

Durante la settimana di residenza, gli artisti creeranno opere che dialogano con gli spazi, la memoria e le suggestioni di Donori: manufatti effimeri o duraturi, oggetti o esperienze da vivere insieme agli abitanti, performance vere e proprie. Per la sezione musica parteciperanno Marco Cabras + Bettosun (deejay set), Claudio Prc (dj set), Silvia Corda, Federico Fenu, Elio Martusciello, Claudio Mascolo, Mauro Medda, Antonio Pinna, Adriano Orrù, Michael Thieke. Per la sezione residenze artistiche e installazioni cittadine parteciperanno Mario Consiglio, Anna Heydel, Patrick Jambon, Valeria Muledda & Marco Useli-Studiovuoto, Daniela e Francesca Manca, Carlo Spiga, Ivana Spinelli, Marc Philip Van Kempen.

La Lecture verrà svolta da Liliana Moro. Attiva sin dagli anni Ottanta, l’artista ha un linguaggio aperto a differenti modelli espressivi: opere ambientali, disegni, collages, sculture, progetti teatrali e installazioni sonore. Tra le più rappresentative artiste italiane, ha esposto nelle principali mostre internazionali. Liliana Moro terrà un incontro pubblico/lezione nella sala dell’Ex-Montegranatico.

L’aperitivo filosofico si svolgerà invece nel giardino della chiesa Sa Defenza, che anche quest’anno ospiterà un incontro informale dedicato alla filosofia e ai grandi temi dell’esistenza e dell’arte e la tavola rotonda alla quale parteciperanno artisti e curatori, discutendo della residenza a Donori, condivideranno con il pubblico anche i temi più attuali del dibattito artistico. «Un’altra occasione – dicono gli organizzatori – per mettere in relazione il contesto locale con la cultura internazionale».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes