Note, tramonti e buon cibo: la dolce vita ricomincia dalle serate del Phi Beach

Tutto pronto al Phi Beach per la serata inaugurale

L’inaugurazione del club di Forte Cappellini è da almeno un decennio l’evento che apre la stagione in Costa Smeralda

L’inaugurazione del Phi Beach è da almeno un decennio l’evento che apre la stagione in Costa Smeralda. Nulla cambia neanche nell’era del post Covid. Tutto è stato spostato in avanti nel tempo, e così anche il locale “glamour” di Forte Cappellini si è adeguato. Non più alla fine di maggio ma il 3 luglio, venerdì. Dopo il beach-club di Baja Sardinia, come tradizione, toccherà agli altri a cominciare da Billionaire e Just Cavalli che hanno annunciato il loro vernissage intorno al 24 luglio.

«Ci siamo preparati bene – dice il titolare del Phi Beach Luciano Guidi –. Quest’estate tutto sarà diverso e anche noi siamo pronti a offrire tante novità e un servizio ancora più completo rispetto agli altri anni. Intanto le prenotazioni per i primi due giorni sono già tante: le riceviamo oltre che attraverso il call center anche sui nostri social».

Giancarlo Morelli


Niente “disco” per ora, ma la musica sarà comunque la padrona del Phi Beach, già dalla serata inaugurale con il bravo deejay sardo Niki Muxx, insieme alla ristorazione curata dallo chef stellato Giancarlo Morelli, un'autorità nel campo. «L’offerta cambierà tantissimo – continua Luciano Guidi – a cominciare dall’orario di apertura. A parte la giornate inaugurali, il 3 e il 4, una scelta fatta per diluire le tante richieste arrivate e dunque evitare assembramenti, in cui apriremo nel tardo pomeriggio, poi il locale sarà in funzione tutti i giorni a partire da mezzogiorno. Con il servizio spiaggia incluso».

Uno dei momenti clou della vita del Phi Beach è e resterà sempre l’aperitivo serale, quando si può assistere a un tramonto mozzafiato sul mare della Gallura. «Abbiamo aggiornato anche qualcosa per quel momento – sottolinea Guidi –, visto che oltre ai formaggi e salumi potremo accontentare chi ama le grigliate. Con un tocco importante rivolto al rispetto dell’ambiente: per cucinare utilizzeremo un attrezzo innovativo, il Big Green Egg, griglia non inquinante».



Il Phi Beach, aspetta comunque che dal 14/15 luglio ci sia una nuova ordinanza della presidenza regionale che consenta di ballare. «Tenendo comunque le distanze e la sicurezza per tutta la clientela – puntualizza il titolare –. Noi abbiamo comprato litri e litri di igienizzanti, mascherine, guanti. La sicurezza la mettiamo al primo posto, perché vogliamo divertirci tutti ma senza che si corrano dei rischi».

Il programma dell’estate 2020 sarà comunque molto diverso rispetto al passato. Niente Elrow, per esempio, il pazzo show spagnolo che nelle estati scorse aveva riempito il locale di Forte Cappellini all’inverosimile, con circa 3mila persone dentro nei momenti di punta. «Ma la qualità dell’offerta musicale sarà sempre alta – dice Luciano Guidi –, faremo infatti diversi concerti dal vivo, ritornando a un’usanza che avevamo sino a qualche anno fa, e non mancheranno ancora i deejey di grido oltre che qualche altro spettacolo. La clientela del resto è molto esigente e non si accontenta venendo qua solo a mangiare, sia pure benissimo».

Luciano Guidi


Al momento sono circa 80 i dipendenti che stanno lavorando nel lounge-bar di Baja Sardinia per preparare l’avvio della stagione. «Se tutto andrà bene – si augura Guidi – arriveremo a 140. Non ho ridotto il personale, rispetto al passato, ma ho migliorato ulteriormente i servizi. I dipendenti sono praticamente tutti sardi. Anche io lo sono, alla fine, visto che ho la residenza ad Arzachena da dieci anni. Il giro d’affari con le aziende sarde è molto ampio, considerando che mi avvalgo della collaborazione di isolani anche per i lavori video, la grafica, la sicurezza e tanto altro ancora».


 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes