Tante serie in arrivo, tutte solo on demand

Tra le più attese sugli schermi a marzo “Speravo de morì prima”, sulla vita di Francesco Totti

La sfida globale dello streaming si combatte sempre più con produzioni originali. E’ una tendenza che ormai appare largamente consolidata a livello planetario.

In questo scenario Sky, pay tv ma anche piattaforma con il suo servizio Now tv, fa decisamente la sua parte aumentando l’offerta contraddistinta dal marchio Sky Original. Prima del film di Pupi Avati “Lei mi parla ancora” il cinema italiano era stato già protagonista a Natale con “Tutti per 1 – 1 per tutti” di Giovanni Veronesi con Pierfrancesco Favino, Rocco Papaleo e Valerio Mastandrea nei panni dei moschettieri D’Artagnan, Athos e Porthos. Segnale evidente di come si punti ormai anche su film dopo il grande successo delle serie televisive originali: da “Gomorra”, liberamente ispirata al libro best seller di Roberto Saviano sulla malavita campana, a The New Pope”, di Paolo Sorrentino, da “Petra”, con protagonista Paola Cortellesi, a “Romulus”, creata da Matteo Rovere.

Tra le serie originali più attese quest’anno c’è sicuramente, in arrivo a marzo, “Speravo de morì prima” diretta da Luca Ribuoli e tratta dal libro “Un capitano” scritto dal giornalista Paolo Condò con Francesco Totti. La vita dell’ex calciatore, il campione che ha legato la sua carriera alla Roma, interpretato da Pietro Castellitto. Al suo fianco Greta Scarano, nei panni della moglie Ilary Blasi, e nel cast anche Gian Marco Tognazzi nel ruolo di Luciano Spalletti: l’ultimo allenatore del Pupone.

Ad aprile dovrebbe invece essere lanciata la miniserie “Anna” creata dallo scrittore Niccolò Ammaniti e basata sul suo omonimo romanzo. Molto attesa anche “Domina”, serie sull’antica Roma incentrata sulla vita di Livia Drusilla al quale presta il volto Kasia Smutniak. Insieme all’attrice italiana di origine polacca un cast internazionale che vanta la presenza di Liam Cunningham (noto per interpretare in “Game of Thrones” il personaggio di Davos), Matthew McNulty, Christine Bottomley, e anche la partecipazione di Isabella Rossellini.

Per gli amanti della fantascienza, infine è da segnalarel’annunciata serie “Intergalactic”: un’avventura distopica, al femminile, ambientata nel 23esimo secolo. (f.c.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes