Berchidda, Time in Jazz edizione 34 si apre a bambini e ragazzi

Paolo Fresu

Due campus jazz estivi, unici in Italia, dal 5 al 9 luglio e dal 12 al 16, dalle 9 alle 18 dal lunedì al venerdì, gratuiti e rivolti ciascuno a 21 partecipanti. Le iscrizioni sono aperte

BERCHIDDA. Una immersione nel magico mondo del jazz per svelare a bambini e ragazzi le sue mille sonorità, colori, atmosfere. Il celebre trombettista Paolo Fresu e la violinista Sonia Peana, insieme nella vita e nell'arte, lanciano «Time to Campus», una delle novità del ricco cartellone della 34/a edizione di Time in Jazz: due settimane dedicate ai giovanissimi tra gli 8 e gli 11 anni, con una modalità educativa innovativa che tra laboratori di avvicinamento e sensibilizzazione alle tecniche di improvvisazione, escursioni, percorsi didattici ed esperienziali, racconti e letture, attraversa le arti e ha nel jazz il principale strumento di didattica musicale. Due campus jazz estivi a Berchidda, unici in Italia, dal 5 al 9 luglio e dal 12 al 16, dalle 9 alle 18 dal lunedì al venerdì, gratuiti e rivolti ciascuno a 21 partecipanti, le iscrizioni sono aperte.

Tra i protagonisti, Ambrogio Sparagna, tra i più importanti interpreti della musica popolare europea, il beatboxer Alien Dee, lo stesso Fresu e Sonia Peana. «Il tema dell'infanzia - ha sottolineato Fresu - suggerisce una riflessione sul bisogno di cultura e creatività per costruire la società del futuro e pone istanze alle quali, tutti, dobbiamo dare impellenti risposte». «Questo progetto - ha ricordato in videoconferenza la ministra della Famiglia e Pari opportunità Elena Bonetti - è stato finanziato dal dipartimento delle Politiche della famiglia all'interno del bando EduCare, che ha voluto mettere al centro la creatività e l'innovazione del terzo settore, così attivo nel nostro paese nell'ambito dell'educazione non formale, un processo davvero di comunità che si sta consolidando sempre più». Quartiere general è il «giardino Mediterraneo didattico», che sarà aperto proprio in questa occasione. «Time to Campus - ha spiegato Sonia Peana - inaugura la stagione estiva dedicata ai bambini, privati per tanto tempo di opportunità collettive in cui poter sviluppare l'aspetto creativo e sociale, che poi proseguirà con Time to children».

Ancora: dialoghi tra generazioni con «S'aradio de minores e mannos» e la messa in onda attraverso la radio parrocchiale dei laboratori per coinvolgere famiglie e anziani, i «sos mannos» (i grandi) . (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes