Tra libri, musica e buon cibo

Dieci candeline per Liberevento, il festival culturale divenuto ormai fiore all’occhiello delle estati nel Sulcis. Dall’8 luglio al 21 agosto più di 30 appuntamenti che intrecciano incontri con gli...

Dieci candeline per Liberevento, il festival culturale divenuto ormai fiore all’occhiello delle estati nel Sulcis. Dall’8 luglio al 21 agosto più di 30 appuntamenti che intrecciano incontri con gli autori, musica e buon cibo.

Si parte l’8 luglio da Sant’Antioco dove nella via Castello (davanti alla necropoli) arriva Toni Capuozzo per presentare, in dialogo con il giornalista Carlo Floris, il suo ultimo libro «Lettere da un paese chiuso» (Sings Publishing), la fotografia di un’Italia chiusa nelle lunghe settimane della quarantena da coronavirus. Quello con Capuozzo sarà un triplo appuntamento perché lo scrittore sarà il giorno dopo a Macomer – alle 21.30 nel piazzale della biblioteca, a moderare sarà Claudia Sanna - e sabato alle 21.30 a Gonnesa, nella splendida cornice del Nuraghe Seruci, dove a dialogare con l’autore sarà il giornalista Gianni Zanata.

Triplo appuntamento anche per Antonio Caprarica, per anni corrispondente della Rai da Londra. Il giornalista sarà il 15 luglio alle 22 alla Tonnara di Portoscuso (modera Andrea Corda) il 16 alla Cantina Aru di Iglesias e il 17 in via Castello, a Sant’Antioco (modera Andrea Corda), per parlare del suo «Elisabetta per sempre regina», libro uscito a maggio per Sperling & Kupfer. Un'indagine nella storia, nei luoghi, tra i personaggi dell'ultima grande dinastia reale alla ricerca dell'Elisabetta segreta.

Sempre sabato 17 luglio a Iglesias alle 21,30 arriva l’economista Carlo Cottarelli che presenterà il suo libro «All’inferno e ritorno», una riflessione su come risollevare l’economia dell’Italia all’indomani della crisi innescata dal covid 19, edita da Feltrinelli. Cottarelli sarà ospite del festival anche il giorno dopo (domenica 18 luglio) ma a Sant’Antioco. Modera le due serate il giornalista Vito Biolchini.

Giovedì 22 luglio alle 20 nella Tonnara di Portoscuso arriva Beppe Servegnini con lo spettacolo «La cura delle parole». Il giorno dopo lo spettacolo sarà proposto nella Cantina Aru di Iglesias, preceduto da una degustazione di prodotti del territorio.

Mercoledì 28 luglio alle 21,30 nel Chiostro di San Francesco, a Iglesias, omaggio alla poetessa scomparsa nel 2019 Bibi Orsi con letture tratte da «Il rumore del silenzio» (Pettirosso edizioni). Si entra nel mondo della letteratura per l’infanzia il 31 luglio a Iglesias quando, nel Chiostro di San Francesco, si parlerà di «Ritorno a Sulky» di Clelia Martuzzu (Condaghes edizioni).



WsStaticBoxes WsStaticBoxes