La Nuova Sardegna

L’investitura nel 1997

Su Nuraxi da 25 anni patrimonio Unesco, festa a Barumini

Su Nuraxi da 25 anni patrimonio Unesco, festa a Barumini

Appuntamento all'Expo il 2 e 3 dicembre

28 novembre 2022
2 MINUTI DI LETTURA





Barumini Venticinque anni sotto la tutela dell'Unesco. La Fondazione Barumini è pronta a festeggiare il traguardo del quarto di secolo del prestigioso riconoscimento come patrimonio dell'umanità per il sito Su Nuraxi, il più famoso esempio di fortezza nuragica esistente in Sardegna. Lo farà nel prossimo fine settimana, 2 e 3 dicembre, in occasione dell'Expo di Barumini, giunto alla sua ottava edizione.

Era il 1997 quando la commissione delle Nazioni unite inserì ufficialmente nella World Heritage List il sito archeologico venuto alla luce grazie al Sardus Pater, l'archeologo Giovanni Lilliu, pochi anni dopo fu l'allora ministra della Cultura Giovanna Melandri a presenziare alla cerimonia ufficiale. Il percorso fatto fino a oggi e le prospettive per il futuro, nell'ambito del turismo culturale ed archeologico, saranno approfondite durante la due giorni in diversi momenti pubblici.

L'appuntamento, organizzato dalla Fondazione Barumini Sistema Cultura e dal Comune della Marmilla, con il patrocinio del Polo Museale della Sardegna, vuole essere un'occasione di scambio e confronto tra operatori culturali e quelli del turismo: 14 i tour operator nazionali e internazionali che avranno modo di confrontarsi con oltre 100 aziende del settore turistico e culturale della Sardegna. E poi conferenze, workshop, tour, laboratori, escursioni, dimostrazioni della produzione artigianale ed enogastronomica dei prodotti tipici.

Si comincia venerdì 2 alle 10, la giornata sarà dedicata ai momenti di approfondimento su tematiche come le buone pratiche nella gestione dei siti riconosciuti come patrimonio mondiale e le opportunità turistiche. Il giorno seguente si approfondiranno aspetti pratici legati alla gestione, all'allestimento e agli archivi.

"Anche quest'anno sarà un'occasione fondamentale per fare un approfondimento sui temi di strutturazione del prodotto turistico culturale-archeologico nell'Isola grazie al modello Barumini, che rappresenta un asset strategico", ha osservato, presentando l'evento, Emanuele Lilliu, presidente della Fondazione.

Si consolida con l'Expo 2022 anche la partnership tra la Fondazione e l'associazione Sardegna Verso l'Unesco. "L'Expo è un evento di portata straordinaria per condividere saperi e conoscenza sull'antica civiltà sarda, da cui possono scaturire straordinarie opportunità di crescita per l'Isola", ha sottolineato Pierpaolo Vargiu, presidente dell'associazione. 

In Primo Piano
L’allarme

Grosso incendio tra Riola Sardo e San Vero Milis: a fuoco terreni da pascolo e macchia mediterranea

Video

Impianti fotovoltaici in Sardegna: varata la norma che stabilisce i limiti nelle installazioni per i prossimi 18 mesi

Le nostre iniziative