La Nuova Sardegna

Spettacolo teatrale

De André a Bolzano con Neri Marcorè: dalla sartoria Bagella di Sassari gli abiti di scena

De André a Bolzano con Neri Marcorè: dalla sartoria Bagella di Sassari gli abiti di scena

L’attore porterà in scena “La buona novella”. La boutique sassarese: «Vetrina di qualità per l’artigianato isolano»

18 aprile 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Neri Marcorè torna a confrontarsi con Fabrizio De André in un nuovo spettacolo di teatro canzone che fa rivivere sul palcoscenico “La buona novella”, album pubblicato dall’autore nel 1970.

Dopo il successo di “Quello che non ho”, Marcorè e il drammaturgo e regista Giorgio Gallione rinnovano il loro sodalizio artistico nel nome del grande cantautore genovese portando in scena il suo primo concept album.

Di taglio esplicitamente teatrale, “La buona novella” è costruita quasi nella forma di un’opera da camera con partitura e testo composti per dar voce a molti personaggi: Maria, Giuseppe, Tito il ladrone, il coro delle madri, un falegname, il popolo. Ed è proprio da questa base che prende le mosse la versione teatrale. «Questo spettacolo è pensato come una sorta di Sacra Rappresentazione contemporanea che alterna e intreccia le canzoni di de André con i brani narrativi tratti dai Vangeli apocrifi cui lo stesso autore si è ispirato: dal protovangelo di Giacomo al Vangelo dell’Infanzia armeno a frammenti dello Pseudo-Matteo. Prosa e musica sono montati in una partitura coerente al percorso tracciato dall’autore nel disco. I brani parlati, come in un racconto arcaico, sottolineano la forza evocativa e il valore delle canzoni originali, svelandone la fonte mitica e letteraria – scrive Gallione –. La valenza “rivoluzionaria” della riscrittura di De André sta nella decisione di un laico di affrontare un tema così anomalo per qui tempi».

Il protagonista Neri Marcorè e il musicista in scena Francesco Negri, indossano abiti realizzati da Bagella Abbigliamento Sardo, il negozio sul corso Vittorio Emanuele di Sassari che con i suoi 90 anni di storia può fregiarsi del titolo di “Bottega storica della Sardegna”. Gli abiti confezionati dalla Bagella Abbigliamento Sardo sono nati dalla commissione precisa della costumista Francesca Marsella.

«Questa richiesta arriva dopo la realizzazione degli abiti di scena per “Tango Macondo” – dice il titolare Rinaldo Bagella –, lo spettacolo con Paolo Fresu che ha calcato i sipari della penisola, il Teatro di Bolzano rinnova la fiducia nelle nostre produzioni e nell’artigianato sardo. Questo spettacolo preannuncia una tournée molto ricca e che si spera includa tra le sue tappe anche la nostra isola. Grazie per l’opportunità di collaborare con realtà sempre impegnate in produzioni di qualità».

In Primo Piano
Il caso

Siniscola, Giovanni Bomboi dopo gli spari al Consorzio: «Ero esasperato, sono pentito. Non volevo ferire nessuno»

di Sergio Secci
Le nostre iniziative