La Nuova Sardegna

Tv

Rai Storia, da Daolio a Schumacher nel racconto del direttore della Nuova Sardegna

RPETRETTO
Giacomo Bedeschi direttore del quotidiano La Nuova Sardegna
Giacomo Bedeschi direttore del quotidiano La Nuova Sardegna

La programmazione della settimana con le ricorrenze dal 2 all’8 ottobre

02 ottobre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Dalle morti di Augusto Daolio e Rock Hudson all’uccisione della missionaria laica Annalena Tonelli; dall’inaugurazione dell’autostrada del Sole alla vittoria di Michael Schumacher nel gran premio del Giappone; dall’inizio del processo alla banda della Magliana alla guerra del Kippur. Sono le ricorrenze dal 2 all’8 ottobre scelte e commentate da Giacomo Bedeschi, direttore della Nuova Sardegna che torna come editorialista a “Il giorno e la Storia”, il programma di Rai Cultura firmato da Giovanni Paolo Fontana, in onda tutti i giorni alle 00.10 e in replica alle 8.30, 11.30, 14 e 20.10 su Rai Storia.

Si comincia oggi nel ricordo dell’attore Rock Hudson, morto per Aids nel 1985. È il primo personaggio famoso a rimanere vittima della Sindrome da immunodeficienza acquisita. Domani in primo piano l’apertura del processo alla banda della Magliana, nel 1985. Tra gli imputati Maurizio Abbatino, considerato il capo indiscusso della banda e poi pentito, e il cassiere dell'organizzazione, Enrico Nicoletti. Mercoledì 4 ottobre si torna allo stesso giorno del 1964 quando, con una cerimonia presieduta dall’allora presidente della Repubblica Antonio Segni, viene inaugurato l’intero tratto dell’autostrada del Sole.

Giovedì 5 ottobre il ricordo di Bedeschi va ad Annalena Tonelli, la missionaria laica italiana uccisa in Somalia dove aveva condotto una coraggiosa battaglia contro l’infibulazione. Venerdì 6 ottobre è l’anniversario dell’inizio della guerra del Kippur, il quarto conflitto arabo israeliano. Il protagonista di sabato 7 ottobre è Augusto Daolio, cantante e leader dei Nomadi, morto nel 1992. La sua voce è legata all’interpretazione di canzoni divenute inni della generazione dei contestatori e all’indimenticabile “Io vagabondo”.

La settimana di Bedeschi si chiude domenica 8 ottobre ripercorrendo il Gran Premio del Giappone del 2000, vinto dal pilota tedesco Michael Schumacher che riporta il titolo iridato alla Ferrari.

In Primo Piano

Video

Paura a Sassari: caldaia esplode in una palazzina della borgata di San Giovanni

Tribunale

Nuoro, Roberta Barabino condannata a 7 anni e 8 mesi di reclusione

di Valeria Gianoglio
Le nostre iniziative