La Nuova Sardegna

Alla Mem

Si vestiva da uomo per poter studiare e mantenere la famiglia: a Cagliari la scrittrice afgana Nadia Ghulam

Si vestiva da uomo per poter studiare e mantenere la famiglia: a Cagliari la scrittrice afgana Nadia Ghulam

La giovane parlerà del suo libro “Il segreto del mio turbante - Storia vera di una ragazza afgana e della bugia che le ha salvato la vita”. L’appuntamento è alle 16.30

02 ottobre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari La scrittrice afgana Nadia Ghulam, sarà questo pomeriggio 2 ottobre alla Mediateca del Mediterraneo (MEM) di Cagliari per parlare del suo libro “Il segreto del mio turbante - Storia vera di una ragazza afgana e della bugia che le ha salvato la vita” (Sperling & Kupfer editore). L’appuntamento è per le 16.30, nella sala conferenze al primo piano.

L’intervento dell'autrice sarà preceduto da un breve inquadramento storico-politico dell’Afganistan a cura di Emanuela Locci, ricercatrice presso l’Università di Torino. Coordinamento di Daniela Pinna di Giulia Giornaliste Sardegna. Organizzano il Centro culturale Exò e la Biblioteca di Poggio dei Pini.

Nata a Kabul nel 1985, Nadia Ghulam dall’età di undici anni ha assunto l’identità del fratello morto per poter lavorare e provvedere alla sua famiglia nell’Afganistan dominato dalla teocrazia talebana. Sotto mentite spoglie ha potuto imparare a leggere e scrivere, studiare il Corano, praticare meditazione in una confraternita sufi, mentre faceva pesanti lavori manuali per garantire la sopravvivenza propria e dei familiari. Nel 2006, con l’aiuto di una ONG, Ghulam si è trasferita in Catalogna, dove ha potuto portare a termine la propria istruzione accademica. Insieme alla scrittrice Agnès Rotger ha raccontato la sua straordinaria e coraggiosa avventura nel libro “Il segreto del mio turbante”, il primo di una serie di pubblicazioni. Nadia Ghulam è attiva nel campo della pedagogia e dei diritti umani e ha fondato l’ONG “Ponts per la Pau” ( “Ponti per la pace”) che offre corsi di lingua per i migranti in Catalogna e assistenza pedagogica agli alunni delle scuole in Afganistan.

Maggiori informazioni sul sito http://www.nadiaghulam.com/

In Primo Piano
Incidenti

Doppia tragedia della strada: un motociclista muore a Cagliari e una donna a Villasor

Le nostre iniziative