La Nuova Sardegna

Il festival

La Sardegna sul palco di Sanremo con Mahmood e i Tenores di Bitti: la cover di Lucio Dalla incanta l’Ariston

La Sardegna sul palco di Sanremo con Mahmood e i Tenores di Bitti: la cover di Lucio Dalla incanta l’Ariston

Il cantante e l’ensemble hanno proposto un arrangiamento di “Come è profondo il mare”

10 febbraio 2024
4 MINUTI DI LETTURA





Sanremo Mahmood e i Tenores di Bitti Remunnu ‘e Locu hanno portato la Sardegna sul palco dell’Ariston. Nella serata delle cover, l’artista milanese originario di Orosei ha eseguito insieme all’ensemble dei tenores di Bitti “Come è profondo il mare” di Lucio Dalla. I tenores hanno aggiunto al brano una strofa tratta da una loro poesia in lingua sarda composta da 9 strofe: nello specifico cantano “Finis, de s’Oceanu violentu / Currer dias sas abbas piùs malas” che tradotto in lingua italiana significa “Sulla somma dell’oceano violento correrei le acque più feroci”. Questa frase va a sottolineare la forza del sentimento, che riesce a far superare anche le situazioni più difficili, le tempeste e il mare violento della vita. L’esibizione si chiude con Mahmood, avvolto nella bandiera dei Quattro mori, che dedica la canzone alla mamma Anna e alla sua Sardegna. Una performance eccellente che però non basta a Mahmood per entrare nella cinquina della serata, vinta da Geolier (tra i fischi del pubblico), Angelina Mango, Annalisa, Ghali e Alfa.

Elezioni regionali 2024
Il voto

Elezioni regionali, i dati sull’affluenza alle 19: 44,1 per cento

Le nostre iniziative