La Nuova Sardegna

Inaugurazione il primo marzo

Il Cavallo nell’Arte: a Sassari la mostra di docenti e allievi dell’Accademia “Mario Sironi”

Il Cavallo nell’Arte: a Sassari la mostra di docenti e allievi dell’Accademia “Mario Sironi”

L’esposizione è il risultato del lavoro di approfondimento del percorso tecnico col quale nel passato si rappresentava la figura equina, ripartendo dal recupero nel XV secolo delle rappresentazioni sopravvissute dell’Età Classica

23 febbraio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari La mostra d’arte contemporanea dal titolo “Il Cavallo nell’Arte – Riletture contemporanee”, esposizione cui parteciperanno allievi e docenti dell’Accademia di Belle Arti “Mario Sironi” di Sassari, sarà inaugurata venerdì 1° marzo 2024 alle 17.30 nella sala “Sisinnio Usai” all’interno del complesso del Mas.Edu, ingresso da via Monsignor Piga 9, a Sassari. All’inaugurazione sarà presentato anche il catalogo.

La mostra resterà aperta fino al giorno 16 marzo 2024 con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì al mattino dalle 9 alle 13, al pomeriggio dalle 15 alle 18, il sabato e la domenica giorni di chiusura. Mostra e relativo catalogo sono il coronamento del corso seminariale proposto per l’anno accademico 2022-2023 dalla Scuola di Pittura e che ha avuto per oggetto la rappresentazione del cavallo dall’età moderna al contemporaneo, con la finalità di approfondire con gli studenti il percorso tecnico che portò gli artisti nel passato a rappresentare nell’arte la figura equina, ripartendo dal recupero, nel XV secolo, delle rappresentazioni sopravvissute dell’Età Classica. 

Per la mostra “Il Cavallo nell’Arte – Riletture contemporanee” hanno collaborato la Scuola di Scultura e le cattedre di Decorazione, Disegno, Formatura, Incisione e Xilografia, Pittura e Plastica Ornamentale con i rispettivi docenti e i relativi allievi. L’esposizione sarà composta così da un’unione di sculture, dipinti, grafiche e installazioni.

Ad esporre saranno i docenti Tina Sgrò, Enzo Carastro, Giovanni Dettori, Davide Fadda, Davide Manca, Sergio Miali, Giovanni Sanna, Oscar Solinas e Federico Soro insieme con gli allievi di Disegno (Adele Abozzi, Francesco Cherveddu, Nicola Meloni, Alice Patteri e Federico Satta), di Incisione (Simone Capula, Silvia Cara, Anastasia Columbu, Nicola Cioglia, Angelo De Santis e Luca Zedda), di Pittura (Antonio Cau, Valentina De Giorgi, Nicolò Deligia, Alessandra Fiori, Jasmin Garau, Silvia Martis, Dalila Masala, Mara Masala, Laura Mulas, Gabriele Orotelli, Erika Pala, Stefania Spano, Krisitan Salaris e Cristian Sechi) e di Scultura (Guenda Bulleddu, Cenzo Cocca, Taras Halaburda, Andrea Mudadu, Antonello Marchesi, Gabriel Meli, Salvatore Mereu, Michael Ogana, Luisa Pistidda, Ilaria Pisu, Letizia Poddighe e Carlotta Tola). Il coordinamento editoriale (catalogo, grafiche etc.) è di Roberto Satta, l’allestimento della mostra è curato da Federico Soro, Davide Fadda e Oscar Solinas, il progetto seminariale e il catalogo sono a cura di Alessandro Ponzeletti e Giovanni Sanna, tutti docenti dell’Accademia di Belle Arti “Mario Sironi”. 

In Primo Piano
Elezioni comunali 

Ad Alghero prove in corso di campo larghissimo, ma i pentastellati frenano

Le nostre iniziative