La Nuova Sardegna

L'annuncio alla radio

Ambra Angiolini: «Andrò ad Aggius al Museo dell’amore perduto»

di Giuseppe Pulina
Ambra Angiolini: «Andrò ad Aggius al Museo dell’amore perduto»

L’annuncio dell’attrice durante la trasmissione del mattino su Radio Capital

25 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Quando il prossimo anno sarà in Sardegna per la tournée del suo spettacolo teatrale, Ambra Angiolini non mancherà di visitare il Museo dell’amore perduto di Aggius. «Ciò farà sì – ha dichiarato – che il mio soggiorno duri almeno una settimana».

È questo l'annuncio che ha fatto nel corso della sua trasmissione radiofonica in onda su Radio Capital. A rendere possibile tutto ciò è stato l’intervento di un ascoltatore che le ha fatto notare che in Gallura esiste uno spazio museale dedicato alle storie d’amore finite. Uno spazio in qualche modo analogo al Museo delle relazioni interrotte di Zagabria su cui si era concentrata la curiosità della conduttrice. Il museo croato raccoglie oggetti personali donati da ex amanti. Ogni oggetto riporta una breve descrizione sul valore simbolico nella relazione amorosa interrotta. Un repertorio di testimonianze affidate soprattutto alla scrittura è, invece, quello che offre, ad Aggius, il Museo dell’amore perduto, così chiamato anche per la relazione (questa mai interrotta) di Fabrizio De André con questo angolo di Gallura.

«Tutti abbiamo una storia d’amore finita. Una foto, un amore». Con queste parole, una didascalia invita i visitatori ad affidare la custodia dei ricordi più nostalgici al museo. Gli faranno compagnia altri ricordi, lettere e testimonianze. Tra le teche e gli scaffali del museo ideato da Mario Saragato, il creativo di Aggius cui si deve pure la realizzazione del Museo del ghirigoro, trovano spazio libri e album. Il fil rouge è l’amore perso, l’amore che chiede di essere ricordato per non essere perduto per sempre.

In Primo Piano
Ricerca

Einstein Telescope, la ministra Anna Maria Bernini a colloquio con Alessandra Todde: «Priorità assoluta per il governo»

Salute e sicurezza

I detenuti di Mamone assistiti nel metaverso sanitario: progetto pilota Asl di Nuoro-Amministrazione penitenziaria

Le nostre iniziative