La Nuova Sardegna

buongusto
La cucina di Pippi

Pina Marcis star di YouTube a 73 anni

di Serena Lullia
Pina Marcis star di YouTube a 73 anni

Sui social grazie all’incoraggiamento delle figlie: «Le mie ricette sarde oltre ogni età»

26 aprile 2024
3 MINUTI DI LETTURA





A 73 anni, quando molti pensano di rallentare, Pina Marcis ha messo il turbo. Influencer per caso. Spinta dalle figlie Roberta e Anna Maria, tester in famiglia della bontà dei suoi piatti, è salita sulla macchina del web portando con se’ ingredienti locali freschissimi, secoli di storia e di cultura culinaria sarda. Dalla cucina della sua casa di Abbasanta, comune in provincia di Oristano che ha nel cuore, allo schermo di YouTube dove “La cucina di Pippi” conta ormai oltre 11mila iscritti. Un successo social declinato anche su Instagram con un profilo da 40mila follower e uno su Facebook da oltre 8mila.

Autodidatta, custode delle ricette imparate dalla mamma e della nonna, Pina incanta con i suoi video dettagliati, le indicazioni chiare e semplici. Una manuale easy, passo dopo passo, che aiuta anche i neofiti a realizzare le bontà a quattro mori. Pippi, grazioso nomignolo con cui la chiamavano i nipoti più piccoli, ha così trasformato la nostalgia per le ricette sarde di una volta in un successo che oltrepassa i confini della Sardegna e le età. Pardulas, tzipulas, seadas, pirichittos, copulettas, culurgiones, mazza frissa. Su Youtube non hanno più segreti.

«Il mio scopo è tramandare le antiche ricette della Sardegna, terra che io amo, in particolare quelle in disuso – racconta la Youtuber –. La decisione di aprire anche un canale YouTube è legata al fatto che, soprattutto i giovani, hanno bisogno di vedere tutti i passaggi delle ricette e Youtube, con video più lunghi, si presta benissimo». All’inizio sono state le figlie a di Pina a darle le prime istruzioni su come fare i video e su come interagire con i social. «Inizialmente mi aiutavano loro – racconta –. Ora faccio tutto da sola». Curiosa, determinata, mai sazia di novità.

«Sì lo so che l’età media degli youtuber è molto bassa rispetto alla mia – ride Pina –. Ma chi lo ha detto che alla mia età non si possa essere tecnologici e farsi entusiasmare dalle novità?Io penso che nella vita bisogna sempre cercare di imparare e fare cose nuove. Dico la verità: io sono a mio agio sui social. Ho follower di tante età, anche molti giovani e giovanissimi. Le critiche, poche per mia fortuna, ovviamente ci sono. So come funziona sui social. Se sono costruttive ne tengo conto per migliorare, se sono attacchi di odio me li faccio scivolare addosso e vado avanti. Continuerò a essere come sono, una persona semplice che vuole solo tenere vive le tradizioni della nostra cucina».

Ogni giorno Pina pubblica contenuti sui suoi canali.

«Vado a fare la spesa e poi comincio a registrare – racconta –. Serve molto tempo, soprattutto per i montaggio che faccio da sola. E bisogna pubblicare un contenuto quotidianamente». Prima di diventare una star del web, Pina Marcis è stata impiegata dell’azienda che aveva con il marito «e mamma a tempo pieno. Ma sono sempre stata appassionata di cucina, soprattutto di quella tradizionale. Nel 2014 sono state le mie figlie a spingermi sui social. Mi hanno regalato uno smartphone e da lì è nato tutto – dice –. Prima Instagram con le foto dei miei piatti, poi Fb e infine YouTube che mi sta dando grandi soddisfazioni».

Ma il dinamismo a tutto gas della youtuber di Abbasanta, vincitrice di Ricette d’Italia con Benedetta Rossi, non si ferma. Sta scrivendo un libro con le ricette sarde meno conosciute e in disuso e realizza corsi di cucina per over 60 nei comuni dell’Unione. «Spero che la Regione estenda questa opportunità anche ai giovani».

In Primo Piano
Il dossier

Top 1000, un’isola che si batte e cresce nonostante tutto

di Giovanni Bua
Le nostre iniziative