La Nuova Sardegna

buongusto
Speciale cooking show

Alla corte della Clerici e di Barbieri, quanti sardi protagonisti nei talent

Alla corte della Clerici e di Barbieri, quanti sardi protagonisti nei talent

Alla Prova del cuoco Senes, Cubeddu e Pomata, anche Farru sulla Rai

24 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Alessandra, Francesca, ma anche Vito, Luigi e molti altri. Tanti i sardi che in questi anni hanno popolato le cucine dei vari cooking show che animano la tv. Prima la Rai, poi Sky, poi le varie tv private: ovunque il cibo e le ricette. specie se casalinghe, soprattutto se legate a un determinato territorio, conquistano i telespettatori. E tra i nostri chef, aspiranti o già professionisti, qualcuno ha lasciato il segno.

Indimenticabile il duo che qualche anno fa spopolò alla Prova del cuoco, sulla Rai, nella cucina di Antonella ClericiVito Senes (dell’omonimo ristorante di Sennori) e Sandro Cubeddu (della pizzeria ReMi di Sassari), con le loro ricette tradizionali e una tavola imbandita di prodotti tipici arrivarono fino alla finale, persa anche per via di un televoto contestatissimo. Nello stesso programma fu protagonista uno dei top chef sardi, Luigi Pomata, titolare di un locale a Cagliari e di un altro a Carloforte, erede di una storica famiglia di ristoratori carlofortini, che poi si è guadagnato uno spazio importante anche su Alice tv . Ecco poi Michele Farru a “È sempre mezzogiorno” protagonista con varie ricette, tra cui i calamari fritti imperiali e il roastbeef con giardino di verdure.

Prelibatezze capaci di tenere incollati alla tv migliaia di telespettatori. Diverse apparizioni in tv, soprattutto nel programma Geo&Geo di Rai Due, anche per lo chef ploaghese Gianfranco Pulina, del Golden Gate di Bortigiadas, rinomato ristorante diventato punto di riferimento importante nell’isola. E poi i tanti altri concorrenti, tutti rigorosamente non professionisti, sbarcati a Masterchef. Da Daniele Cui a Bubu Antonio Gargiulo, ma anche Francesca Moi, originaria di Cagliari che quando approdò alla corte di Cannavacciuolo e Barbieri faceva la commessa in Toscana. E qui Francesca vive tuttora ma ha cambiato lavoro: l’esperienza al talent le ha portato fortuna e ora è al timone di un ristorante tutto suo, che ha chiamato “in punta di piedi”. E poi ancora Alessandra Nioi, anche lei protagonista della fortunata edizione numero 10 del talent: oggi continua a cucinare, è una apprezzata flood bogger molto seguita sui social e organizzatrice di catering. È durata una puntata appena invece l’avventura del giovanissimo (vent’anni) sassarese Andrea Russo nella prima edizione della “Antonino Chef Academy” condotta da Antonino Cannavacciuolo.

Maggiori soddisfazioni sono arrivate invece dal programma “Cuochi d’Italia” condotto da Alessandro Borghese e improntato sulla cucina regionale. Non solo Cinzia Aroffu, vincitrice nel 2018 con le lorighittas: qualche mese dopo secondo posto, nella stessa trasmissione, per William Pitzalis, storico cuoco del Cagliari Calcio, ragazzo impegnato nel sociale nel suo quartiere di Sant’Elia.

In Primo Piano
L’emergenza

Campagne invase dai cinghiali: agricoltori sul piede di guerra

di Salvatore Santoni

Video

Viaggio nel laboratorio artigiano algherese delle tavole da surf richieste in tutto il mondo

Le nostre iniziative