Libro sugli 80 anni dell’aeroporto militare

Il volume fotografico del Rotary Club racconta gli eventi che hanno caratterizzato la vita dello scalo

ALGHERO. La solenne cerimonia dell’alzabandiera con un nutrito picchetto d’onore e l'inno di Mameli hanno aperto una intensa mattinata dedicata agli ottanta anni dall’inaugurazione dell’aeroporto militare. Un momento vissuto con particolare partecipazione che non ha mancato di suscitare forti emozioni tra i presenti a cominciare dagli ufficiali, presente il comandante del distaccamento colonnello Bruno Mariani, e sottufficiali dell’Areonautica militare che non hanno voluto mancare alla ricorrenza. L’evento è stato l’occasione per presentare un libro di fotografie voluto dal Rotary Club di Alghero presieduto da Mario Nieddu, edito da Gabriele Sardu .

Un volume nel quale si racconta la straordinaria storia di una struttura militare che per tanti anni ha svolto un ruolo significativo in tutto il territorio a nord ovest della Sardegna e non soltanto per i compiti istituzionali che svolgeva, ma anche, e forse soprattutto, sotto l’aspetto socio-economico, contribuendo sensibilmente alla crescita della collettività algherese. La sala convegni era piuttosto affollata, con la presenza di numerosi studenti delle scuole superiori di Sassari e Alghero, e in rappresentanza della amministrazione comunale il vice sindaco Raimondo Cacciotto.

Ha destato interesse la relazione dallo storico e giornalista Enrico Valsecchi che ha parlato dell’idroscalo di Porto Conte fornendo anche particolari inediti. La pubblicazione racconta la storia dello scalo militare, dall’inaugurazione del 28 marzo 1938, passando per i danni causati dal bombardamento del1943, dagli avieri della scuola di volo chiusa nel 1974 agli interventi a vantaggio della popolazione con voli militari sanitari, non dimenticando i primi voli commerciali degli anni Cinquanta. Le risorse ricavate dalla vendita del libro saranno destinate a iniziative umanitarie del Rotary International. Nel corso dell’evento una postazione delle Poste Italiane, divisione filatelia, ha operato per tutta la mattina con uno speciale annullo filatelico. Alle presentazione del volume il Rotary algherese ha partecipato in forze: oltre al presidente Mario Nieddu erano presenti il vice Renato Giglio e uno dei fondatori del club algherese, Vittorio Sella, 91 anni portati egregiamente, quasi come il vino che porta il suo cognome. (g.o.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes