alghero
cronaca

Accordo fra i parchi di Porto Conte e Garraf

La Catalogna si allea con Alghero in tema di scambi culturali e lotta agli incendi Tutela ambientale e valorizzazione del patrimonio naturale i valori comuni 


28 ottobre 2018 di Gian Mario Sias


ALGHERO. Alghero e la Catalogna ora sono alleate ufficialmente anche in tema di ambiente e di salvaguardia, valorizzazione e promozione del patrimonio naturalistico dei due territori. A sancire questo importante passo avanti verso la creazione di una rete più ampia, di dimensione internazionale, è l’accordo siglato dal Parco naturale regionale di Porto Conte con il Parco catalano del Garraf. La sigla dell’accordo, che arriva a quasi cinque anni di distanza dalle prime intese per una collaborazione tra le due realtà deputate alla tutela ambientale, è avvenuta a Barcellona. Il protocollo di intesa è il risultato della missione istituzionale compiuta nei giorni scorsi dall’assessore comunale dell’Ambiente, Raniero Selva, cui Mario Bruno ha affidato anche il compito di sovrintendere allo sviluppo delle politiche del Parco in coerenza con quelle dell’amministrazione comunale, da Tore Mulas, componente del consiglio di amministrazione del Parco, e dal direttore di Casa Gioiosa, Mariano Mariani. La buona notizia annunciata dai tre direttamente dalla capitale catalana si intensifica e si rafforza il dialogo istituzionale tra i due parchi, già legati da tempo da un gemellaggio in cui Alghero crede molto, considerandolo il primo nodo di un netowrk internazionale da sviluppare per portare il Parco, la sua organizzazione, il suo territorio e le sue potenzialità oltre i confini locali, regionali e nazionali. Ma la missione della delegazione composta da Selva, Mulas e Mariani è servita anche per portarsi avanti col lavoro e procedere con l’insediamento ufficiale del comitato tecnico previsto dall’accordo di collaborazione. Non solo: il soggiorno catalano è stato anche l’occasione per pianificare l’agenda delle azioni congiunte da portare avanti nel 2019. La delegazione algherese è stata ricevuta da Jesús Calderer, deputato di Espais Naturals; Jordi Padrós, coordinatore d’ambito di Espais Naturals; Xavier Roget, capo della Direcció territorial; Josep Melero, capo della Secció de divulgació, e Santi Llacuna, direttore del Parc del Garraf. Tra i punti di contatto tra le due aree protette, ne sono stati fissati sei che dovranno rappresentare le priorità per il prossimo anno. Si va dallo scambio di buone pratiche sul tema della prevenzione incendi allo scambio di modelli comunicativi moderni e al passo con le tecnologie e i progressi dei principali social network emergenti. Tra i temi cari a entrambi i parchi ci sono gli scambi culturali, l’educazione ambientale e il turismo scolastico, che potrà essere incentivato grazie al collegamento navale tra Barcellona e Porto Torres. Tra gli scambi di buone pratiche, è previsto anche che da Porto Conte si condivida con il Garraf il know how che ha portato in questi anni alla realizzazione di un marchio di qualità ambientale per la promozione delle produzioni agroalimentari locali.

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.