Cantieri ancora fermi, Mario Bruno sprona l’esecutivo

ALGHERO. «Le graduatorie per le assunzioni Lavoras sono pronte da fine maggio. Forza Italia sta diventando ridicola. Governano da oltre tre mesi e vogliono continuare ad addossare le colpe a me dei...

ALGHERO. «Le graduatorie per le assunzioni Lavoras sono pronte da fine maggio. Forza Italia sta diventando ridicola. Governano da oltre tre mesi e vogliono continuare ad addossare le colpe a me dei ritardi sui procedimenti amministrativi?».

L’ex sindaco Mario Bruno respinge ogni responsabilità sul mancato avvio dei cantieri Lavoras, che potrebbero dare occupazione a un centinaio di persone.

«Lo capiscono anche i bambini che non regge più questa scusa – insiste Mario Bruno –. Ricordo loro che non amministro più da giugno e che portare avanti i progetti in continuità amministrativa è un loro dovere. Noi abbiamo il merito di aver realizzato i progetti, spetta a loro perfezionarli».

L’ex sindaco ricorda che «l’investimento fatto da noi è di un milione e 300mila euro. Sei cantieri approntati da Comune di Alghero, Fondazione Alghero e Società In House per diverse tipologie di lavoratori, dai più giovani e a quelli avanti con gli anni, alle donne, a chi non ha professionalità specifiche e ai laureati, a chi non ha mai avuto un’occupazione e a coloro che invece sono fuoriusciti dal mercato del lavoro».

Sempre Mario Bruno, a nome del gruppo consiliare “Per Alghero”, sottolinea che gli interventi previsti dai cantieri Lavoras «riguardano ambiti strategici dell’amministrazione, dai beni culturali al parco Pivarada, dal nuraghe Palmavera al verde cittadino. Poche scuse – è la conclusione dell’ex sindaco –: si mettano a lavorare, procedano ad assumere e poche chiacchiere».



WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes